Logo Centro Corsi Martina
Home page

ECM

EDIZIONI MARTINA S.R.L.
40126 Bologna - Via delle Belle Arti 17/E - Tel. 051.6241343 - WhatsApp 3388677050 - info@edizionimartina.com


Il carrello è vuoto
Autore Titolo Indice

CENTRO CORSI E.C.M. EDIZIONI MARTINA

     

 

Sei il visitatore numero

 





 


COLLANA DI ORTOGNATODONZIA - EDITOR PROF. ALBERTO CAPRIOGLIO

G. Vidoni - C. Esperancina - A. Delfino

Vol. II - MORSI APERTI: un approccio clinico

Prezzo da definire

 


 

INDICE 

0 Introduzione

1 Terminologia e definizioni

2 Eziologia

3 Caratteristiche morfologiche

3b Misurazioni antropometriche
3c Teleradiografia Latero-Laterale e le misurazioni cefalometriche
3d La forma e lo sviluppo della mandibola

4 Crescita e proporzione

5 Processo diagnostico

6 Evoluzione

7 Importanza di una diagnosi precoce

8 Differenti approcci terapeutici

9 Importanza di un approccio individualizzato

10 Tipologia dei dispositivi ortopedici funzionali per il trattamento dei morsi aperti

10 Terapia interdisciplinare

11 Valutazione a lungo termine

12 Conclusioni

 

 

PRESENTAZIONE

Il morso aperto rappresenta una malocclusione facilmente riconoscibile fin dalla prima visita, ma spesso questa è solo la manifestazione di una problematica più complessa che può comprendere per esempio un morso aperto scheletrico, un’iperdivergenza più o meno accentuata dei mascellari, una rotazione posteriore della mandibola, un aumento della dimensione verticale della faccia etc. Pertanto dato l’insieme articolato di segni e sintomi si dovrebbe parlare più correttamente di Sindrome della faccia lunga.

Maggiore è la complessità morfo-funzionale, più difficile sarà per il clinico effettuare una diagnosi differenziale completa soprattutto se il paziente è un paziente in crescita e per questo è necessario eseguire un corretto esame obiettivo associato a una corretta valutazione dei modelli, delle foto e a un analisi cefalometrica. In particolare l’analisi cefalometrica del Compasso Articolare di Wilma Simoes permette di valutare quanto complesso sarà il trattamento e quindi esprimere una possibile prognosi del paziente. Oltre alla difficoltà di diagnosi e di trattamento questi pazienti sono difficili da gestire anche nella fase successiva quando bisogna mantenere i risultati ottenuti. Per il trattamento e il mantenimento di questi pazienti l’Ortopedia Funzionale dei Mascellari vista attraverso l’RNO (Riabilitazione neuro-occlusale) può rappresentare una valida alternativa.

L’obiettivo di questa presentazione è quello di aiutare il clinico nella difficile gestione dei pazienti iperdivergenti puntualizzando l’attenzione su alcuni aspetti diagnostici e attraverso la presentazione di casi clinici.

 

 

Per informazioni sull'opera:

dr. Nadia Martina
n.martina@edizionimartina.com

sig.ra Vanessa Cioni
v.cioni@edizionimartina.com