Logo Centro Corsi Martina
Home page

ECM

EDIZIONI MARTINA S.R.L.
40126 Bologna - Via delle Belle Arti 17/E - Tel. 051.6241343 - WhatsApp 3388677050 - info@edizionimartina.com


Il carrello Ŕ vuoto
Autore Titolo Indice

GU n. 63 del 10/03/2020
lo sconto online è del 5%

SEGUICI SU FACEBOOK

 

Sei il visitatore numero

 



Autori
Presentazione
Prefazione
Ringraziamenti
Indice
 

Vol. 37 - ORTODONZIA NEL PAZIENTE ADULTO

GARATTINI G. - BAZZINI E.- BOSCHIAN-PEST L.

Pag. 72 - 504 illustrazioni a colori

ISBN 978-88-7572-153-4

Prezzo di copertina 60,00 €

SCONTO INTERNET -5%


57,00 €

Quantità


Autori

Giovanna GARATTINI
Medico Chirurgo
Specialista in Odontostomatologia
Specialista in Ortognatodonzia
Professore Associato di Odontostomatologia
Coordinatore Generale della Smile House presso l’Azienda Ospedaliera San Paolo di Milano
giovanna.garattini@unimi.it


Elena BAZZINI
Laureata in Odontoiatria e Protesi Dentaria
Specialista in Ortognatodonzia
Professore a contratto presso Scuola di Specializzazione in Ortognatodonzia dell’Università degli Studi di Milano
elenabazzini@fastwebnet.it


Luca BOSCHIAN PEST
Laureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria
Libero Professionista in Milano
lucaboschianpest@gmail.com

Presentazione

L’Ortognatodonzia, iniziata in modo pionieristico in Italia negli anni ’50, con alcuni Maestri quali i Proff.ri E. Muzi, G. May, O. Hoffer, ha potuto nel tempo svilupparsi: con il primo gruppo di studio Italiano di Ortodonzia (G.I.S.O. - 1967), con la Società Italiana di Ortodonzia (S.I.D.O. - 1968), con la prima Scuola di Specializzazione in Ortodonzia, (Cagliari, 1973) e poi via via le altre ed infine con i Corsi di Perfezionamento ed i Master arrivando da pochi pionieri iniziali, ad interessare diverse migliaia di professionisti.

Da qui la necessità di questa collana in cui ogni opera ha un carattere monografico. Si è cercato di dare molto spazio all’iconografia onde facilitare l’uso anche come testo-atlante e favorirne così l’applicazione pratica. Il testo, sempre conciso, è stato sempre preparato col massimo rigore scientifico e bibliografico, e con una impostazione logica e valida. Essendo di facile consultazione il fruitore ne potrà trarre il massimo vantaggio. Con grande soddisfazione la collana ha doppiato alcuni anni fa la boa d’argento del 25° numero, proseguendo spedita verso nuovi e veloci traguardi, davvero insperati quando timidamente iniziò col n. 1 nel 1996. Merito certamente di tutte le Scuole Ortodontiche Italiane Universitarie e dei liberi professionisti di comprovata esperienza, che hanno prontamente e con entusiasmo aderito all’iniziativa arricchendola in tutti questi anni di monografie altamente significative ed importanti in cui sono impegnate a fornire il meglio dei risultati nei loro specifici settori di ricerca. Da ormai alcuni anni la Collana si è arricchita di un evento straordinario: infatti è stata stampata in contemporanea anche in lingua inglese, grazie alla lungimiranza e al coraggio del Dott. Alfredo Martina e dei suoi figli Vincenzo e Nadia.

Un Editor ha molti compiti, dal garantire la scientificità dei lavori allo stimolare gli autori per il mantenimento dei tempi di consegna/correzione, dal consigliare/aiutare gli Autori nella stesura dei quaderni all’affiancare la casa Editrice nei processi decisionali. Credo però che il compito principale, nel rispetto più assoluto verso i Lettori, sia quello di scegliere e coordinare i titoli ed alternarli nella migliore sequenza di uscita possibile. Un lettore deve essere stimolato e mai annoiato. Gli ultimi 5 Quaderni sono una voluta alternanza di argomenti clinici classici (Quad. 32 sulle terapia funzionale), ricerca avanzata (Quad. 33 sulla genetica), situazioni particolari (Quad. 34 sui traumi), settori specifici (Quad. 35 allineamento dei settori posteriori), dispositivi (Quad. 36 sul Lip Bumper). Era il momento di ritornare, dopo 2 anni e mezzo, ad una grande classico del nostro lavoro: l’ortodonzia negli adulti. Argomento che sempre più ci coinvolge tecnicamente e con cui ci confrontiamo giornalmente nel nostro studio. Non vi nascondo che è sempre un ‘emozione aver la bozza di un nuovo Quaderno e siamo ora molto onorati di presentare il numero 37 della Collana di ortodonzia, curato da uno dei grandi prodotti della Scuola ortodontica di Milano.

Si dice sempre che gli allievi devono superare il maestro, vero…verissimo ed altrettanto difficile. Però, e vi garantisco che parlo per esperienza diretta (padre/figlio oppure maestro/discepolo oppure direttore/specializzando), è molto più bello vedere maestri e allievi che lavorano insieme, ognuno contribuendo al prodotto finale con le proprie competenze: esperienza, equilibrio diagnostico, nuove tecnologie, entusiasmo, effervescenza intellettuale ma soprattutto CONFRONTO.

Bene…leggere in anteprima il lavoro della Prof.ssa Giovanna Garattini, affiancata dai suoi “allievi” la Dr.ssa Elena Bazzini ed il Dr. Luca Boschian-Pest, mi ha soprattutto portato all’immagine di persone attorno ad un tavolo o se preferite attorno ad una poltrona odontoiatrica. Il Quaderno è stato diviso in 8 capitoli ove il Lettore potrà trovare conferme e soluzioni ai suoi problemi di turno. L’iconografia, molto precisa, nitida e corredata da numerosi casi clinici, è completata con una ottima documentazione di pratica utilità. È quindi una monografia da consigliare non solo agli neofiti ma anche agli ortodontisti più esperti, perché troveranno tanti piccoli, o forse grandi, suggerimenti per migliorare.

All’Editore, Dottor Alfredo Martina, un rinnovato plauso ed un ringraziamento per l’inesauribile energia ed entusiasmo che continua a profondere. Agli Autori le mie più sincero congratulazioni per il risultato prodotto.

Buona lettura.

Prof. Alberto Caprioglio

Professore Associato
Direttore della Scuola di Specializzazione in Ortognatodonzia
Università degli Studi dell’Insubria
alberto.caprioglio@uninsubria.it

PS: Questo titolo, “ORTODONZIA NEL PAZIENTE ADULTO”, è stato fortemente voluto da mio padre Damaso, che è legato da profonda stima, affetto e tanti ricordi alla Prof.ssa Garattini. Papà negli ultimi anni “ha molto stimolato Giovanna a scrivere”. In più di una occasione ho ammirato la pazienza della Prof.ssa Garattini nell’ascoltare gli stimoli di Papà, domandandomi sempre dove trovasse tutta quella dose di Virtù Cardinale. Come molto spesso capita, visto il risultato, devo dire che aveva ragione “LUI”.

Prefazione

È del tutto inusuale che il direttore di una collana scientifica, oltre alla singola Presentazione, stenda pure la Prefazione della monografia.
Feci l’eccezione per quelle di due miei cari ex allievi della scuola di Parma, ai quali sono legato da decenni di collaborazione, di stima e di gratitudine.
Faccio ora ancora una seconda eccezione, ma con grande gioia e piacere, anzi ritenendomi onorato per l’invito a stenderlo ricevuto dalla professoressa Giovanna Garattini e dai suoi eccellenti collaboratori.

Mi legano a Lei oltre trent’anni di sentita e profonda amicizia, di stima, di scambi professionali clinici e di ricerca, di tanti momenti gioiosi e tristi che le alterne vicende umane ci hanno concesso di vivere insieme, dividendo le emozioni, le paure, le ansie, le angosce ed anche le grandi soddisfazioni. La conobbi quando era giovane allieva di un mio caro amico e che stimavo come uno dei rari e preziosi docenti di quel periodo dei primi anni ’70: il professor Giorgio Vogel.

Tanto vero che dietro un suo pressante ed affettuoso invito, quando alla fine degli anni ’60 lasciai l’Università di Pavia, trasferii la mia Libera Docenza di Clinica Odontoiatrica all’Università di Milano appoggiandola all’Istituto da Lui diretto. Ero affascinato dalla sua Scuola che fu sempre olistica e coinvolgente tutte le varie discipline odontoiatriche.

Rimasi colpito dal suo metodo didattico, preciso, minuzioso, sempre documentato dalla migliore bibliografia internazionale, anticipando il concetto di Evidence based in Medicine, dalla ricerca scientifica condotta sempre in Team con rigore, serietà, lunghe e ripetute verifiche, con un confronto immediato e diretto con le migliori scuole straniere ed infine per le applicazioni cliniche rigorose, precise, appassionate ed estremamente umane, senza distinguo di censo o di possibilità economiche, ove prima vi era sempre il paziente poi la sua diagnosi e la terapia.

In questa eccezionale Scuola seppe educare eccellenti allievi, oggi docenti di prestigio in ogni branca. Giovanna Garattini ne fu un esempio concreto, preciso, rigoroso ed appassionato di allieva affezionata ed al tempo stesso fedele, rigorosa ai dettami del suo Maestro, riuscendo pian piano a crescere ed eccellere nella disciplina che amava e prediligeva: l’Ortognatodonzia.

Nacque un’amicizia ed una stima reciproca, la frequentazione di corsi o congressi ci permise di conoscerci meglio ed anche se l’età era differente, non fu mai sentita come un ostacolo, anzi ne aumentò il valore.

Ho potuto apprezzare nel tempo tutte le doti che il suo Maestro aveva saputo inculcarLe ed instillarLe e farLe non solo proprie, ma migliorarle, incrementarle e trasferirle nei suoi allievi.

Nacque così la sua Scuola, il suo Team all’Ospedale San Paolo di Milano, rigoroso, preciso, severo, ma gioioso, ed affiatato e sempre stimolante e gratificante.

Anni fa La invitai a preparare questa monografia conoscendo la sua professionalità e quella dei suoi allievi, nel particolare settore della Ortognatodonzia dell’Adulto. Non fu facile convincerla.

Si riteneva non ancora preparata, mettendo così ancora più in risalto la sua grande Umiltà e Modestia, doti che La rendono ancora più apprezzata e di sicura affidabilità. “Vera Scientia Est Celare Scientiam”!

Questo credo sia sempre stato il suo Motto: “Studiare, ricercare, insegnare, curare con attenzione, premura diligenza e grande umanità e senso di responsabilità verso gli allievi, i collaboratori ed i pazienti.”! Si mise in silenzio e con lavoro certosino ad iniziare a raccogliere e verificare nel tempo con rigorosi follow up, la documentazione che nei suoi lunghi decenni di esperienza e di ricerca aveva prodotto.

Solo dopo questa attenta verifica acconsentì a preparare questa monografia.

L’affiancano due validissimi collaboratori, la dottoressa Elena Bazzini e il dottor Luca Boschian-Pest, che pian piano hanno preso il rigore e la metodologia del loro Maestro.

Ne è scaturita una monografia di notevole valore scientifico e di grande utilità pratica come è stato già ben delineato nella presentazione.

Ogni ortodontista, dal più esperto allo specializzando, troverà nozioni cliniche e di ricerche facilmente applicabili nella multiforme variegata, difficile ed insidiosa terapia ortodontica dell’adulto, ove ancora una volta si rivela fondamentale e insostituibile l’approccio inter e multidisciplinare. Come infatti è ben dimostrato nella sequenza dei vari capitoli ove la diagnosi e le problematiche ortodontiche sono sempre affrontate unitamente alle altre varie discipline: dalla parodontologia, alla conservativa, alla prostetica, alla chirurgia oro-maxillo-facciale, alle problematiche più complesse.

Certamente è uno dei campi più difficili e complessi da affrontare nella sempre più affascinante specialità della Ortognatodonzia!

Nello scorrere dei vari capitoli risalta la validità, la funzione e la lunga esperienza della sua Scuola, ma vicino a tutte le varie terapie proposte occorre anche aggiungere, last but not least, quello che gli Autori sottolineano nelle conclusioni: “We should always try to apply Clinical Common Sense”!!

Il numero 37 della monografia è particolarmente caro alla professoressa Giovanna Garattini e sono certo che sarà foriero di gratificazioni e riconoscimenti! Da parte mia la più ampia soddisfazione di avere accolto nella collana il frutto della sua prestigiosa Scuola e di sentire la sua amicizia ancora più profonda, sentita e vivificante.

Prof. Damaso Caprioglio

già Direttore della Cattedra di Ortognatodonzia
Università degli Studi di Parma
Decano degli Specialisti Italiani in Ortognatodonzia
damaso.caprioglio@dentalchildren.net

Ringraziamenti

Decidere di scrivere un testo su un argomento monotematico è un passo estremamente importante, pericoloso e di grande responsabilità: “ci vuole coraggio” e forse un po’ di presunzione!!!

Questo lavoro vuole essere un punto di partenza dal quale il lettore possa approfondire le tematiche affrontate.

La monografia è soprattutto iconografica ad esemplificazione delle svariate tipologie di trattamento che si possono effettuare sull’adulto.

Dopo più di 30 anni di lavoro ortodontico quotidiano è maturata la decisione di scrivere questa “sintesi”.

La spinta travolgente di Maso Caprioglio, al quale devo sicuramente questa impresa e che, per questo e per altri motivi, non smetterò mai di ringraziare, è stata determinante!

Un ringraziamento profondo al mio adorato Maestro Giorgio Vogel di cui conservo gelosamente gli insegnamenti fondanti, l’esempio professionale ed il profondo affetto: avere avuto un Maestro di così alta levatura intellettuale e culturale, è stata la mia più grande fortuna! La sua scomparsa è tuttora per me motivo di grande tristezza e turbamento.

A Misa Ferro, la mia prima insegnante di ortodonzia, va un pensiero di gratitudine e di simpatia.

Un altro grazie speciale a Roberto Brusati, grande Maestro della chirurgia maxillo-facciale, clinico straordinario e persona determinata e tenace con il quale ho condiviso anni intensi e grandi soddisfazioni professionali.

Ringrazio i miei co-autori Elena Bazzini che, come spesso la presento, è stata mia devota allieva ed ora rappresenta il mio braccio destro e sinistro, e Luca Boschian-Pest, la parte complementare o anello mancante alla mia professione, per essere stati al mio fianco quotidianamente per tantissimi anni sia nei Reparti Clinici all’Ospedale San Paolo che nelle attività libero-professionali.

A Giacomo Grasso, mio allievo e collaboratore di sempre, devo un pensiero di grande affetto: ha dovuto rinunciare alla stesura del libro, suo malgrado.
Tutti i miei allievi, la più parte dei quali oggi sono validi ed affermati professionisti, ai quali ho dato insegnamenti ma dai quali ho tratto spunti innovativi, energie vitali ed entusiasmo. Nominarne alcuni vorrebbe dire dimenticarne tanti altri, quindi li accomuno tutti in un grazie di gruppo.

Come non ringraziare tutti i Colleghi di altre discipline che hanno fattivamente contribuito alla soluzione di tanti casi interdisciplinari di pazienti adulti: Claudio Gatti, Paolo Crozzoli, Eugenio Romeo, Franco Brenna, Matteo Chiapasco, Alessandro Rossi, Mauro Belluz, Mario Pignanelli e tanti altri ancora con i quali abbiamo condiviso molti casi clinici, accumunati dallo stesso spirito e dalla volontà di dare il massimo ai nostri pazienti.

Come si usa dire, “last but not least”, un profondo e commosso grazie agli uomini della mia vita: a Carlo, a Maurizio e a Giò Rossi ai quali ho sottratto tanto tempo, attenzioni ed energie vitali per dedicarmi al mio lavoro quotidiano.

E ai miei cari genitori.

Prof.ssa Giovanna Garattini

Professore Associato di Odontostomatologia
Coordinatore Generale Smile House-A. O. San Paolo-Milano
giovanna.garattini@unimi.it

Indice

PRESENTAZIONE

PREFAZIONE

RINGRAZIAMENTI

CAPITOLO 1

TRATTAMENTO ORTODONTICO RISOLUTIVO

CAPITOLO 2

TRATTAMENTO ORTODONTICO IN PAZIENTI CON TESSUTI PARODONTALI COMPROMESSI

CAPITOLO 3

TRATTAMENTO ORTODONTICO E ODONTOIATRIA RESTAURATIVA

CAPITOLO 4

TRATTAMENTI ORTODONTICI PREPROTESICI

CAPITOLO 5

TRATTAMENTO ORTODONTICO E TRAUMI DENTARI

CAPITOLO 6

TRATTAMENTO COMBINATO ORTODONTICO-CHIRURGICO

CAPITOLO 7

TRATTAMENTO ORTODONTICO DI CASI COMPLESSI

CAPITOLO 8

CONCLUSIONI

BIBLIOGRAFIA