Logo Centro Corsi Martina
Home page

ECM

 

 

 

GU n. 63 del 10/03/2020
lo sconto online è del 5%

EDIZIONI MARTINA S.R.L.
40126 Bologna - Via delle Belle Arti 17/E - Tel. 051.6241343 - WhatsApp 3388677050 - info@edizionimartina.com


Il carrello è vuoto
Autore Titolo Indice

CENTRO CORSI E.C.M. EDIZIONI MARTINA

     

 

Sei il visitatore numero

 





 

Odontoiatria infantile pratica

OLIVI R. - OLIVI F.

Pag. 200 - illustrazioni a colori

ISBN 978-88-7572-054-4

ESAURITO

Gli Autori
Presentazione
Indice
La prima pagina...

Gli Autori

 

Roberto OLIVI

Il Dott. Roberto Olivi si è laureato in Medicina e Chirurgia all'Università degli Studi di Pavia nel 1979.

Si è specializzato in Odontostomatologia, presso l'Università di Modena nel 1982, in Anestesia e Rianimazione presso l'Università di Modena nel 1987 e in Ortognatodonzia presso l'Università di Cagliari nel 1993.

Si è perfezionato in "Antropometria in Ortognatodonzia" presso l'Università di Cagliari nel 1994, e in "Ortognatodonzia pre e post chirurgica" e in "Ortodonzia intercettiva" presso l'Università di Parma negli anni 1995 e 1998.

È iscritto all'Albo degli Psicoterapeuti dell'Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Modena. È socio fondatore del G.I.S.T. (Gruppo italiano di Studio sui Traumi Dentali), socio fondatore dell'A.S.I.O. (Associazione Specialisti Italiani in Ortognatodonzia) e socio fondatore e segretario dell'Accademia Italiana di Antropometria.

È socio ordinario della S.I.D.O. (Società Italiana di Ortodonzia), della S.I.O.I. (Società Italiana di Odontostomatologia Infantile) e dell'AIOLA (Accademia Italiana di Odontoiatria Laser).

Esercita come libero professionista a Modena occupandosi esclusivamente di Odontostomatologia infantile, materia su cui ha pubblicato diversi lavori e di cui ha trattato in numerosi congressi e corsi.

 

Francesca OLIVI

La Dott.ssa Olivi si è laureata con lode nel 2004 in Odontoiatria presso l'Università degli studi di Modena e Reggio Emilia.

Ha conseguito nel 2004 un master presso il Centro di Ricerca, Insegnamento e Clinica di Laser in Odontoiatria della Facoltà di Odontoiatria dell'Università di S. Paolo del Brasile.

Perfezionata in Odontoiatria Infantile presso l'Università degli studi di Firenze nel 2005.

Perfezionata in Ozonoterapia Dentale presso l'Università degli studi di Firenze nel 2005.

E attualmente specializzanda in Ortognatodonzia presso l'Università degli studi di Ferrara.

È socio straordinario della S.I.D.O.

Esercita come libera professionista a Modena occupandosi esclusivamente di Odontostomatologia Infantile.


Presentazione

 

E’ per me un grande onore ed una intensa soddisfazione e piacere presentare questo nuovo testo dedicato all'Odontoiatria Infantile.

L'autore infatti è stato uno dei più cari, affezionati e fedeli allievi che io abbia annoverato.

Dall'inizio degli anni '80, prima come studente e laureando presso l'Università degli Studi di Modena, si appassionò subito all'Odontoiatria Infantile, seguendomi poi a Cagliari e specializzandosi in Ortognatodonzia, seguendo in modo particolare le problematiche dell'Ortodonzia Intercettiva, ed infine per oltre un decennio presso l'Università degli Studi di Parma perfezionandosi in Odontoiatria Infantile e Traumatologia dentale.

E’ infatti uno dei rari esempi di vero "specialista ante litteram" di questo settore.

Ha saputo e voluto infatti dedicare tutta la sua attività, sia libero professionale che come docente quale professore a contratto, esclusivamente all'Odontoiatria Infantile.

Ha avuto poi la fortuna e l'intuito di seguire un altro grande maestro, il Dott. Riccardo Arone di Bertolino, perfezionando in modo eccellente e completo il lato senza dubbio più importante cioè quello dell'approccio psicologico al bambino.

Ebbi la stessa fortuna alla fine degli anni '60 per avere seguito i corsi dei Proff. Evelyne e John Strange dell'Università di Portland (Oregon — USA) ed il loro motto era "L'Odontoiatria Infantile è per l'80 per cento psicologia applicata e per la restante parte operatività clinica ".

Ne consegue che chi sa essere un grande psicologo coi bambini, avrà innanzitutto sempre l'entusiasmo completo e profondo del neofita verso la propria disciplina, ottenendo il massimo di collaborazione coi suoi piccoli pazienti, con una simbiosi e sinergia unica e potendo realizzare in modo completo la propria opera professionale ed umana.

Il libro è frutto di un lavoro ed esperienza quasi trentennale dell'autore, coadiuvato sempre dall'aiuto della sua preziosa ed insostituibile moglie e negli ultimi anni dalla figlia, e la parola finale "pratica" del titolo chiarisce perfettamente l'intento dell'autore.

In modo chiaro, preciso, didattico, sintetico vengono esposti via via i capitoli della Odontoiatria Infantile: dall'approccio psicologico, alla prima visita, alla prima seduta operativa, e poi a seguire la terapia conservativa, la terapia pulpare, la traumatologia, e la prevenzione.

Ogni capitolo è corredato da una estesa e chiara iconografia, sono spiegate step by step tutte le fasi sequenziali ed operative, tutti gli accorgimenti ed i particolari sia tecnici che psicologici ed anche ergonomici, rendendoli efficaci, precisi, chiari, e poi di facile applicazione per chi li studia.

Particolare di grande rilievo meritano poi i capitoli dedicati al Protossido di Azoto, alla Ozono terapia ed al Laser, essendo l'autore uno dei pionieri soprattutto nei due ultimi ed è la prima volta che vengono presentati in modo organico e completo i vantaggi dei loro uso in un libro di Odontoiatria Infantile. Queste tecnologie di avanguardia diventeranno senz'altro nel prossimo decennio routinarie.

Si potrà eccepire che in questo volume è stato dedicato poco spazio alla ricerca, alla documentazione istologica, alla patologia orale sistemica, ma come ho voluto prima sottolineare, l'autore con estrema obiettività, sincerità, grande umiltà e perfetta etica professionale ha voluto presentare l'aspetto "pratico" della specialità, rivolgendosi ai giovani professionisti per stimolarli e guidarli in questa branca per fare crescere in loro entusiasmo e desiderio di dedicarsi in modo esclusivo a questa disciplina.

Da degno allievo ha voluto anche ripetere il titolo di un volume che nel 1992 presentai dal titolo uguale "Odontoiatria Infantile Pratica" scritto a due mani col compianto Prof. Paolo Falconi indimenticabile Maestro ed Amico e con la collaborazione di tutto il Team delle due Università di Cagliari e Parma.

Ho potuto sperimentare e vedere poi negli anni il successo del volume presso i giovani colleghi.

Sono certo e lo auguro intensamente all'autore di ottenere un successo ancora più significativo e duraturo.

Desidero sottolineare che molto presto inizieranno presso diverse sedi Universitarie le nuove scuole di modello europeo di specializzazione in Odontoiatria Infantile e questo mi riempie di gioia e di conforto perché ho lottato con altri amici pionieri dell'Odontoiatria Infantile perché la scuola di specializzazione si potesse realizzare già negli anni '90 ma senza successo forse perché i tempi non erano ancora propizi.

Si aprirà così un vasto campo di applicazione per i giovani che potranno dedicarsi esclusivamente a questa specialità e che come tale dovrà dare un insegnamento non solo teorico e scientifico ma altamente pratico.

Questo volume si inserisce quindi in modo ottimale nei volumi da consigliare.

Un merito particolare ancora alla Casa Editrice nella persona del Dott. Alfredo Martina che ha saputo e voluto la realizzazione di questo nuovo volume mettendo a disposizione il meglio della propria professionalità e competenza tecnica e con grande entusiasmo.

Vorrei infine sottolineare del Dott. Roberto Olivi una dote che lo rende ancora di più degno di stima e di ammirazione, quella della sua grande Umanità e senso di Solidarietà: infatti da oltre dieci anni presta la sua opera di volontariato presso la Comunità di San Patrignano, seguendo mensilmente oltre 120 bambini, che grazie all'opera di prevenzione ed assistenza in questo delicato settore infantile ha portato a risultati di rara eccellenza, presentando tutti i bambini una situazione di ottima igiene orale e non presenza di carie.

Ai futuri specialisti del settore che fruiranno di questa opera l'augurio di sapere imitare l'Autore in Scienza ed Umanità.

Prof. Damaso CAPRIOGLIO
Già Professore Ordinario di Ortodonzia
e Docente di Etica
presso l'Università degli Studi di Parma
Past President della S.I.O.I.
(Società Italiana di Odontoiatria Infantile)

 

Indice

 

1. APPROCCIO PSICOLOGICO

1.1 Lapedodonzia oggi
1.2 L'importanza della psicoterapia
1.3 II rapporto con i genitori
1.4 Bibliografia

 

2. MANAGEMENT DELLO STUDIO PEDODONTICO

2.1 Progettazione dello studio
2.2 Organizzazione dello studio
2.3 Personale dello studio
2.4 Bibliografia

 

3. I DENTI DECIDUI

3.1 Morfologia
3.2 Embriologia ed anomalie
3.3 Sequenza di eruzione
3.4 Caratteristiche dei denti decidui: ricapitolazione
3.5 Bibliografia

4. VALUTAZIONE DELL'OCCLUSIONE

4.1 Piano sagittale
4.2 Piano trasversale
4.3 Piano verticale
4.4 Classificazione di Angle
4.5 Deglutizione
4.6 Bibliografia

5. PRIMA VISITA

5.1 Ruolo dei genitori
5.2 Tipologia di pazienti
5.3 Secondo appuntamento
5.4 Preventivo
5.5 Ruolo dell'assistente
5.6 Bibliografia

 

6. PRIMA SEDUTA OPERATIVA

6.1 Scoperta della sala operativa
6.2 Accompagnatori
6.3 Bibliografia

 

7. ANESTESIA

7.1 Importanza dell'anestesia
7.2 Anatomia
7.3 Fasi dell'anestesia
7.4 Dosaggi
7.5 Complicanze
7.6 Bibliografia

 

8. DIGA

8.1 Vantaggi
8.2 Merceologia
8.3 Applicazione
8.4 Bibliografia

 

9. TERAPIA CONSERVATIVA

9.1 Importanza dei decidui
9.2 Classificazione delle cavità
9.3 Materiali
9.4 Bibliografia

 

10 TERAPIA PULPARE

10.1 Valutazione del dente da trattare
10.2 Incappucciamento diretto ed indiretto
10.3 Pulpotomia e pulpectomia
10.4 Cenni di endodonzia dei giovani denti permanenti
10.5 Bibliografia

 

11. PROTOSSIDO D'AZOTO

11.1 Un po’ di storia
11.2 Meccanismo d'azione, indicazioni e controindicazioni
11.3 La macchina
11.4 Tecnica di utilizzo
11.5 Problemi medico legali nell'uso della sedazione cosciente in odontostomatologia
11.6 Bibliografia

 

12. OZONOTERAPIA

12.1 Diagnosi di lesione cariosa
12.2 Meccanismo d'azione dell'ozono
12.3 Sequenza operativa
12.4 Follow up
12.5 Bibliografia

 

13. LASER

13.1 Caratteristiche dei Laser
13.2 Il laser Erbium:Yag
13.3 Cenni sul Laser a CO2
13.4 Il laser a Diodi
13.5 Bibliografia

 

14. TRAUMI

14.1 Componente psicologica dei traumi
14.2 Classificazione
14.3 Traumi a carico dei decidui
14.4 Traumi a carico dei permanenti
14.5 Aspetti medico-legali
14.6 Bibliografìa

 

15 PREVENZIONE

15.1 Importanza della prevenzione
15.2 II ruolo del fluoro
15.3 Igiene orale
15.4 Applicazioni topiche di fluoro
15.5 Sigillature
15.6 Analisi salivare
15.7 Controlli periodici
15.8 Bibliografia

 

La prima pagina...

 

Capitolo 1

APPROCCIO PSICOLOGICO

1.1 La Pedodonzia oggi

Con il termine di Pedodonzia o di Odonto-Stomatologia infantile (che trovo più corretto) s'intende una vera Specialità Odonto-Stomatologica, che richiede conoscenze e terapie specifiche.

Questa materia può essere studiata e perfezionata sia dal dentista generico che senta il piacere di curare questo tipo di pazienti, sia da chi decida di scegliere questa via in maniera esclusiva come chi scrive. Parlando di terapie serene in odontoiatria infantile ci si può chiedere: questo è dovuto a fortuna o a tecnica? Mi sembra evidente che questa frase ha solo un intento provocatorio e che la risposta è unica e incontestabile. Se infatti il riuscire a curare dal punto di vista odontoiatrico un solo bambino può essere dovuto alla buona sorte, l'impostare uno studio sulla cura delle patologie odontoiatriche del paziente pediatrico, intendendo con questo termine i bambini dalla nascita ai 14-16 anni, facendo si che l'odontoiatra provi piacere nel suo lavoro e non finisca precocemente ricoverato al neurodeliri, non può affidarsi alla fortuna ma ad una metodica codificata, perfezionata nel tempo e trasmissibile ad eventuali discepoli.

Un problema a cui a volte non si presta la dovuta attenzione è che l'odontoiatria è forse la branca della medicina dove più si notano due aspetti che convivono e che la rendono insieme difficile e affascinante. Essendo, infatti, l'odontoiatria una branca chirurgica e, per essere precisi, l'unica branca chirurgica che si applica su un paziente sveglio, il suo sviluppo è legato al progresso tecnico che ci fornisce via via aiuti professionali sempre più raffinati e precisi. (Fig. 01.01)

Basta, infatti, pensare alla differenza di disponibilità di mezzi tecnici tra un dentista dell'oggi ed uno di solo venti anni fa.

Il laser, per parlare degli sviluppi più clamorosi, ci permetterà, in un tempo forse non molto lungo, di non dover più usare gli strumenti rotanti, mentre nuove apparecchiature che sfruttano l'ozono, abbinate ad una prevenzione professionale, ci permetteranno forse a loro volta di eliminare turbina e laser. Eppure quando queste nuove apparecchiature sono presentate ai professionisti, l'aspetto su cui in genere, quasi esclusivamente, si soffermano le ditte è quello della loro capacità di lavorare senza causare dolore. Ed è qui che scopriamo l'altra faccia dell'odontoiatria, la paura del dolore.

Questo concetto è rimasto, a volte in maniera inconscia, nei terapeuti fino a non molto tempo fa, quando ci si recava dal medico di famiglia e spesso si usciva migliorati non dalle medicine ma dalle sue parole. Poi piano piano questa sensibilità si è persa, i corsi di studi universitari sono diventati sempre più tecnici e disumanizzati, e il medico ha cercato sempre più di supplire con strumenti tecnici alle sue mancanze psicologiche. Se si inizia ad interessarsi di psicoterapia, e quando si fa questo passo lo si fa col pretesto di curare gli altri ma in realtà per curare se stessi, si scopre rapidamente che se curare il corpo è importante, altrettanto importante è curare la mente.

Una delle prime frasi del Dr. Riccardo Arone di Bertolino, mio indiscusso maestro, che mi è rimasta impressa per la sua totale verità ed evidenza è che "se un medico è un buon medico è automaticamente, che lui lo sappia o no, un buon psicoterapeuta!". (Fig. 01.02)