Logo Centro Corsi Martina
Home page

ECM

 

 

 

GU n. 63 del 10/03/2020
lo sconto online è del 5%

EDIZIONI MARTINA S.R.L.
40126 Bologna - Via delle Belle Arti 17/E - Tel. 051.6241343 - WhatsApp 3388677050 - info@edizionimartina.com


Il carrello è vuoto
Autore Titolo Indice

CENTRO CORSI E.C.M. EDIZIONI MARTINA

     

 

Sei il visitatore numero

 





 

Parodontologia e Osteointegrazione nel Paziente geriatrico

BALDONI M. - CACCIANIGA - LAMEDICA M.

Pag. 208 - 460 illustrazioni a colori

ESAURITO

PRESENTAZIONE Prof. Lodovico Frattola

PRESENTAZIONE Prof. Vittorio Collesano
PREFAZIONE
INDICE

 

 

PRESENTAZIONE Prof. Lodovico Frattola

 

L'invito rivoltomi dagli A.A. ad esprimere un giudizio sul loro trattato di parodontologia nel soggetto anziano ha suscitato in me non poche iniziali perplessità e riluttanze motivate dalla difficoltà ad affrontare una disciplina in una fase di vivace crescita, non semplice nella sua collocazione nel contesto socio-sanitario, loritana dalle mie competenze di clinico neurogeriatra.

La competenza e la professionalità degli A.A. mi hanno convinto ad esaminare il testo con atteggiamento critico, ma senza la iniziale diffidenza che - tra l’altro - veniva stemperandosi col procedere della lettura la quale in modo accattivante, ha finito col destare in me un interesse ed una curiosità via via crescenti nei riguardi della disciplina parodontostomatologica.

Anche se scritto da diverse mani, il trattato si presenta con un'apprezzabile omogeneità di stile e con una ben proporzionata distribuzione delle informazioni.
Lo scopo e la struttura del libro vengono ben esplicitate nel I capitolo; alla fine di ogni capitolo vi è un aggiornato richiamo bibliografico assai utile per chi voglia ulteriormente documentarsi sulla materia.
Dopo aver letto il testo, credo aver acquisito sufficienti elementi per esprimere alcune considerazioni sull’opera, vista nella sua globalità.

La prima riguarda il crescente interesse per la materia, suscitato anche dalla facile e scorrevole lettura; portano a questo rilievo la semplicità nell'illustrare i vari argomenti che sono trattati secondo una impostazione pragmatica (che richiama lo stile della trattazione anglosassone).
La seconda consiste nel frequente ricorso al metodo clinico per risolvere il problema diagnostico e terapeutico posto dai singoli casi. Gli esami strumentali e di laboratorio attinenti alla materia vengono brevemente illustrati, con riferimento ad un loro razionale utilizzo.
Una terza considerazione è quella relativa alla gestione del paziente geriatrico, argomento che costituisce il nucleo principale del trattato e che viene esaminato, a partire dal sesto capitolo, nei suoi aspetti epidemiologici, gestionali, diagnostico-terapeutici e riabilitativi.
In conclusione, ritengo che gli A.A. abbiano pienamente raggiunto lo scopo che si erano prefisso, offrendo al lettore un testo sintetico ma al tempo stesso esaustivo, scorrevole nella lettura, ricco di personali esperienze e di riferimenti bibliografici, e che ha tutte le premesse per rivolgersi ad una ampia popolazione e per costituire un utile punto di riferimento per i cultori dell'area parodontologico-geriatrica.

 

Prof. Lodovico Frattola
Preside Facoltà di Medicina e Chirurgia di Monza
Università degli Studi di Milano - Bicocca


 

PRESENTAZIONE Prof. Vittorio Collesano


Il successo delle prestazioni odontoiatriche nel paziente geriatrico dipende essenzialmente dalla corretta diagnosi dento-parodontale e dalla scrupolosa attenzione terapeutica in un paziente che è contrassegnato dalle molteplici problematiche dell'invecchiamento.

Per la costante evoluzione delle procedure cliniche e quindi per l'opportuna scelta terapeutica, cui sottoporre il paziente geriatrico è imperativo attenersi agli insegnamenti dell'esperienza clinica a lungo termine.

Il trattamento odontoiatrico del paziente anziano è relativamente giovane e anche la documentazione scientifica internazionale non certo sempre esaustiva.

L'opera del Dott. Baldoni e coll., sul trattamento parodontale e osteointegrato nel paziente geriatrico, è un ottimo esempio di come vadano coordinate le osservazioni cliniche e le particolari procedure al fine di indirizzare tutti coloro che intraprendono trattamenti terapeutici puntando ad ottimali risultati clinici nel superiore interesse del paziente.

 

Prof. Vittorio Collesano
Direttore Cattedra di Protesi Dentaria
Università degli Studi di Pavia

 

PREFAZIONE

Le migliorate condizioni socio-economiche e gli enormi progressi delle scienze mediche nella prevenzione e nella terapia delle malattie hanno fatto sì che nei paesi industrializzati vi sia stato, negli ultimi decenni, un progressivo aumento dell'età media.

Proiezioni demografiche riguardanti l’Italia hanno dimostrato che la percentuale dei soggetti ultrasessantenni, pari sin da ora al 20% della popolazione, supererà il 39% nel 2038.

É di comune osservazione che la quasi totalità dei pazienti anziani presenti alterazioni dell'apparato stomatognatico più o meno gravi, con frequente compromissione della funzione masticatoria. Rilevanza oltremodo significativa acquista in questa fascia d'età la malattia parodontale.

Le particolari condizioni fisiologiche, organiche e comportamentali dei soggetti anziani devono essere tenute in particolare considerazione dall'odontoiatra al momento di affrontare la programmazione dei protocolli terapeutici e riabilitativi a loro destinati.

Lo scopo di questo lavoro è quello di studiare sia la fisiologia e la patologia dell'apparato stomatognatico durante l'invecchiamento, sia le molteplici malattie di carattere generale che possono colpire il paziente geriatrico per fornire un approccio adeguato dal punto di vista gestionale e terapeutico, personalizzato al singolo individuo.

Bisogna, comunque, sempre tenere in conto che la patologia dell'età avanzata è la stessa che si può verificare in qualsiasi altro periodo della vita, non è quindi legata all'età anagrafica del malato ma all'efficacia e alla qualità delle difese organiche dell'individuo colpito dalla noxa patogena.

A causa, comunque delle succitate condizioni anatomico-epidemiologiche e demografiche il futuro prospetta una sempre maggior richiesta di terapia parodontale da parte dei pazienti più anziani ed è importante per l'odontoiatra cominciare a porre la sua attenzione proprio su queste tematiche.

 

M. Baldoni

 

INDICE

 

1 - INVECCHIAMENTO DEMOGRAFICO E PREVALENZA DELLA MALATTIA PARODONTALE

L. Balucchi, P Favalli

2 - ANATOMIA DEL CAVO ORALE DELL’ANZIANO

L. Baldini, L. Balucchi

3 - MICROBIOLOGIA DEL CAVO ORALE E MALATTIA PARODONTALE

C. Bascones, A. Rescaldani

4 - PATOLOGIA SPECIALE PARODONTALE

L. Baldini, M. Baldoni, L. Balucchi

5 - DIAGNOSI DELLA MALATTIA PARODONTALE

M. Baldoni, G.L. Caccianiga, M. Lamedica

6 - GESTIONE DEL PAZIENTE GERIATRICO

M. Baldoni, L. Damia, E Villa

7 - PRINCIPI GENERALI DI TERAPIA PARODONTALE NELL’ANZIANO

M. Baldoni, G.L. Caccianiga, M. Lamedica

8 - RIABILITAZIONE PROTESICA DEL PAZIENTE PARODONTALE GERIATRICO

M. Graziadei, E Ariello