Logo Centro Corsi Martina
Home page

ECM

 

 

 

GU n. 63 del 10/03/2020
lo sconto online è del 5%

EDIZIONI MARTINA S.R.L.
40126 Bologna - Via delle Belle Arti 17/E - Tel. 051.6241343 - WhatsApp 3388677050 - info@edizionimartina.com


Il carrello è vuoto
Autore Titolo Indice

CENTRO CORSI E.C.M. EDIZIONI MARTINA

     

 

Sei il visitatore numero

 





 

Compendio sulla tecnica di ceratura

THOMAS P.K.

Pag. 31 - 22 lucidi

ESAURITO

PRESENTAZIONE
PREFAZIONE

 


PRESENTAZIONE  


Sono particolarmente lieto di presentare alla Odontoiatria italiana l'opera di Peter K. Thomas tradotta dal mio collaboratore dott. Bruno Maganzini. É questa un'opera altamente specializzata che nasce da cognizioni di impostazione gnatologica che oggi non possono più essere ignorate o confuse avendo ormai trovato la più ampia dignità scientifica e pratica in tutto il mondo odontoiatrico.

Vorrei ancora sottolineare che l'Autore fu una delle maggiori personalità della Protetica moderna e che il Suo Contributo ad essa è parimenti teorico e pratico, avendo sempre dimostrato eguale attaccamento all'insegnamento come alla ricerca ed alla professione.

È dunque un'opera di grande valore che nasce da un uomo di altrettanto valore: allievo di Mc. Collum, collaboratore di Stallard e Stuart. Se mi è consentito un giudizio sul contenuto del testo, esso ha sicuramente il merito di far conoscere gli aspetti tecnici della costruzione di un dente, ma ci auguriamo soprattutto che induca i lettori a voler conoscere tutte le implicazioni gnatologiche che sono la premessa di tutta l'opera. É un'opera tuttavia che si rivolge a tutti, studenti, professionisti, tecnici, purché siano interessati al proprio progresso professionale.

A questo libro dunque, come allievo di Peter K. Thomas e come seguace della scuola gnatologica californiana, io auguro il successo che merita per l'avvenire della Odontoiatria in Italia.

Giancarlo Chiarini
Primario Ospedale Galliera - Genova

 


PREFAZIONE  


Charles E. Stuart D. D. S. e Peter K. Thomas D. D. S. hanno adottato un metodo di ceratura elemento – dopo- elemento per costruire la forma dei denti in occlusione organica. Everitt V. Payne D. D. S. introdusse questo metodo per riprodurre la forma dei denti in una occlusione bilanciata.

L'occlusione organica è quella che si trova nelle bocche in buone condizioni. L'unità funzionale di questa occlusione è rappresentata dalla cuspide-pestello e dalla fossa nella quale si pone: questa fossa è una depressione esistente fra la cuspide di taglio e la cuspide-pestello. Quando la cuspide-pestello si pone nella sua fossa, la sua cresta occluso-marginale passa vicino alla cresta occluso-marginale della sua cuspide di taglio antagonista e taglia i cibi. Quando la cuspide-pestello avvicina il suo punto di arrivo tripodiale, le sue creste supplementari passano vicino alle creste supplementari antagoniste e riducono i cibi in pezzi più sottili.

Una cuspide-pestello inferiore scorre fuori dalla sua fossa superiore per mezzo di un solco mesiale o di un solco obliquo; una cuspide-pestello superiore si porta fuori dalla sua fossa inferiore attraverso un solco distale od obliquo.

Il risultato da ottenere, per i premolari e molari, è che questi abbiano la forma accettabile per una occlusione che potrà variare fra i due estremi: una occlusione dente-a-dente e dente-con due denti. Incisivi inferiori di forma larga contro incisivi superiori di forma non abbastanza larga possono richiedere una occlusione dente-a-dente, mentre incisivi inferiori più piccoli contro superiori più larghi devono essere fatti in un rapporto dente-con due-denti. Poiché il 50% degli adulti ha una distocclusione, essi avranno una chiusura di un dente con un dente. Variazioni nella sovraocclusione verticale e negli spazi fra i laterali superiori ed i canini sono ancora fattori di accomodamento.

L'occlusione cuspide-fossa nella sua forma più semplice si trova nei rapporti dente-a-dente. Lo scopo di questo manuale è di insegnare i rapporti cuspide-fossa necessari per la maggior parte delle dentature: se si è appreso questo metodo, esso può essere adottato per costruire anche i rapporti cuspide fossa necessari nelle occlusioni di un dente-con due denti.

Il Dott. Thomas ha lavorato magistralmente per illustrare praticamente gli elementi dell'occlusione sulle tavole colorate. Frederick V. Ayres D. D. S. ha disegnato queste tavole trasparenti, per illustrare i rapporti di questi elementi in una occlusione cuspide-fossa, così come appaiono sia sul piano orizzontale che sagittale. Tali illustrazioni complementari ciascuna all'altra, permetteranno di muovere in modo vivo le relazioni occlusali, potendole peraltro studiare insieme.

Chi scrive è quindi orgoglioso di pubblicare questo libro sul metodo dei colleghi Stuart e Thomas, metodo che è già stato usato per anni per insegnare agli studenti come costruire in cera una occlusione organica.

Harvey Stallard