Logo Centro Corsi Martina
Home page

ECM

EDIZIONI MARTINA S.R.L.
40126 Bologna - Via delle Belle Arti 17/E - Tel. 051.6241343 - WhatsApp 3388677050 - info@edizionimartina.com


Il carrello è vuoto
Autore Titolo Indice

CENTRO CORSI E.C.M. EDIZIONI MARTINA

     

 

Sei il visitatore numero

 





Presentazione (Prof. Adolfo Ferro)
Presentazione (Prof. Luigi Checchi )
Prefazione
Indice
 

I disordini cranio-mandibolari fisioterapia speciale stomatognatica

CAPURSO U. - MARINI I. - ALESSANDRI BONETTI G.

Pag. 230 - 400 illustrazioni a colori

FUORI CATALOGO

Prezzo scontato

95,00 €

Quantità


Presentazione (Prof. Adolfo Ferro)

Le problematiche connesse alla prevenzione, diagnosi e terapia dei disordini cranio-rnandibolari, richiedono ancora oggi un ampliamento delle nostre conoscenze e l'opera che vi presento costituisce in tal senso un contributo certamente importante.

Il testo è un excursus molto ampio che contiene informazioni espresse con competenza e chiarezza, presentate in modo didattico, semplice.

La sequenza è stata pianificata dagli Autori per favorire la comprensione di una materia spesso complessa.

Al lettore non vengono proposti solamente principi teorici ma anche e soprattutto applicazioni pratiche attraverso una iconografia ricca e varia corredata da estese didascalie.

Il volume, cosi come è proposto. costituisce sia un manuale di rapida consultazione per il clinico che un testo da suggerire agli studenti.

Sono certo che questo nuovo libro incontrerà il favore di quanti sono interessati alla vasta problematica gnatologica.

 

Adolfo Ferro
Direttore dell'Istituto di Clinica Odontoiatrica e Stomatologica
della Cattedra e della Scuola di Specializzazione in Ortognatodonzia
Seconda Università degli Studi di Napoli
Presidente S.I.D.O.


Presentazione (Prof. Luigi Checchi )

Presentare un testo come quello dei colleghi Capurso, Marini e Alessandri Bonetti è per me estremamente gradito sia per il privilegio di averli personalmente indirizzati verso questo obiettivo come pure per averlo personalmente fatto nascere in un ambiente prettamente chirurgico, ulteriore riprova della necessità di una più stretta interdisciplinarità delle materie odontoiatriche.

Il testo è suddiviso in 14 argomenti ben strutturati nelle parti generali come pure in quelle specialistiche dove la corretta padronanza della materia si esplicita in una precisa e dettagliata fase terapeutica.

Una splendida iconografia di ben 400 foto tutte a colori accompagnano ed aiutano pagina dopo pagina la sistematica esposizione dei disordini cranio-mandibolari.

Un affettuoso e cordiale augurio affinché questo testo trovi il suo spazio sia nell'insegnamento universitario che nell'ambito libero professionale.

 


Luigi Checchi
Presidente del Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria
Titolare della Cattedra di Chirurgia Speciale Odontostomatologica
Università degli Studi di Bologna

 

Prefazione

Nel campo dei disordini cranio-mandibolari, la cui rilevanza nella popolazione è in continuo aumento, i mezzi terapeutici a disposizione sono molteplici e comprendono misure di ordine odontoiatrico, ortopedico, farmacologico, fisico, eventualmente chirurgico. Essi sono inoltre distinguibili in temporanei e definitivi, reversibili o irreversibili, ovvero ancora, da un punto di vista concettuale, in eziologici, sintomatici e "placebo".

É evidente l'importanza di instaurare una terapia mirata e causale, modulata individualmente, evitando protocolli rigidi ed univoci, data la multifattorialità del processo patologico ed il fatto che si tratta di un gruppo molto eterogeneo di pazienti, con ciclicità ricorrenti, spesso di difficile conduzione terapeutica in un arco di tempo che travalichi l'aneddotico successo immediato che quasi tutti possono vantare, data la notevole e tipica fluttuazione di segni e sintomi.

Alla tradizionale terapia occlusale, di importanza fondamentale solo in una certa aliquota di casi, si devono sovente affiancare tutta una serie di terapie che solo dall'odontoiatra sono definibili complementari e la cui trattazione rappresenta uno degli obiettivi di questo libro.

L'approccio al paziente disfunzionale, nonostante i progressi tecnologici di metodiche strumentali sempre più sofisticate, deve seguire, sul piano umano, i vantaggi tangibili della rassicurazione e, su quello scientifico, i criteri della semeiotica tradizionale, che non può essere limitata al distretto stomatognatico, ma. essendo questo parte integrante dell'apparato locomotore, comprendere almeno una visita neurologica ed una valutazione posturale dell'intero corpo, con particolare attenzione alle interrelazioni cranio-cervico- mandibolari.
Il problema di sempre, dal primitivo generico quadro sindromico abbozzato in anni ormai passati all'attuale codificazione tassonomica più seguita, era e resta quello diagnostico.

Innanzi tutto una diagnosi differenziale estrinseca, nell'ambito del complesso quadro delle algie cranio-cervico-facciali; quindì una diagnosi differenziale intrinseca, che distingua fra le varie patologie: disfunzionali, infiammatorie, degenerative, traumatiche, da disordine di crescita, evidenziando sottogruppi diagnostici dì massima e considerando di ciascuno gli aspetti più salienti, senza trascurare le forme miste che rappresentano evenienze cliniche piuttosto comuni. Questo anche per far fronte alle richieste di chiarificazione da parte degli altri specialisti, che possiamo definire "di confine", i quali con sempre maggiore frequenza ricorrono alla consulenza odontoiatrica nelle patologie algiche di testa, collo, spalle e nelle deficienze posturali.

In effetti questo libro ha l'ambizione di non essere dedicato precipuamente agli odontoiatri, ma proprio anche a quanti, dal punto di vista medico o dal punto di vista fisico e riabilitativo, si dedicano con la stessa nostra passione al recupero, non solo fisico ma anche psico-comportamentale, di una categoria di pazienti cronicamente sofferenti, indifesi e spesso disorientati, nell'ottica di una auspicabile collaborazione multidisciplinare.

Nel compimento dell'opera, la nostra doverosa riconoscenza va, sul versante delle terapie fisiche, alla ricca preparazione culturale ed alla esperienza clinica della signora Tracy Fairplay, fisiocinesiterapista delle Officine Rizzoli di Bologna (alle quali, fra l'altro, siamo grati debitori di una parte della documentazione illustrativa circa le terapie strumentali), e della signorina Nadia Moriondo, logopedista, presidente dell'Associazione Logopediste Piemontesi. La loro grazia ed avvenenza si unisce ad eccezionali capacità tecniche operative, frutto anche dell'amore per le mansioni che svolgono con generosità ed estrema professionalità.

Sul versante medico, ai colleghi dottor Paolo Morselli, chirurgo plastico e maxillo-facciale, e dottor Federico Marini, fisiatra e medico sportivo, per la loro profonda competenza specifica e disinteressata disponibilità.

Un grazie infine all'Editore, sempre sensibile ai progressi dell'Odontostomatologia, che con signorilità, accuratezza e munificenza particolare per la parte iconografica, ha conferito alla presente edizione dignità e bellezza. tali da soddisfare appieno le nostre aspirazioni.

Maggio 1996

 

Gli Autori

 

Indice

PRESENTAZIONI

PREFAZIONE

1 - LA VISITA STOMATOGNATICA

Anamnesi

Esame obiettivo

Ispezione

Palpazione

.della muscolatura extra-orale ed intra-orale
.delle emergenze nervi cranici
.delle articolazioni

Auscultazione

.i rumori articolari

Dinamica mandibolare

.analisi quantitativa
.analisi qualitativa

Movimenti dell'articolato dentario

.guida, bilanciamento, iperbilanciamento


2 - I TEST FISICI DELLA DIAGNOSI

Criteri semeiologici

Test dell'articolato dentario

Test di manipolazione funzionale

Test di ricerca dei "trigger points"


3 - LA VISITA NEUROLOGICA

Generalità

Semeiotica del Sistema nervoso periferico

Funzioni motorie

.Motilità arti superiori
.Motilità arti inferiori
.Prove segmentali
.Trofismo muscolare
.Riflessi profondi
.Riflessi superficiali
.Coordinazione dei movimenti

Funzioni sensitivo-sensoriali

Semeiotica dei Nervi cranici

I paio
II paio
N. Oculomotori
VIII paio
IX e X paio
XI paio
XII paio
V paio
VII paio


4 - LA VISITA POSTURALE

Generalità

Esame clinico in ortostatismo

Deviazioni posturali

La deambulazione

Meccanismi di regolazione della postura

Postura ed asimmetria

Asimmetrie facciali


5 - INTERRELAZIONI CRANIO-CERVICALI

Dinamica cervicale

Meccanismi fisiopatologici in età evolutiva

Meccanismi fisiopatologici in età adulta

Il colpo di frusta

Meccanismo diretto

Meccanismo indiretto

Esiti a distanza


6 - CLASSIFICAZIONE CLINICA DEI DISORDINI CRANIO-MANDIBOLARI

Generalità

Diagnosi clinica

Diagnosi differenziale estrinseca

Diagnosi differenziale intrinseca

Classificazione delle patologie

Elementi caratteristici dei sottogruppi diagnostici

Patologia da disordine della muscolatura masticatoria

Patologia discale: incoordinazione e blocco

Patologia degenerativa: osteoartrosi

Patologia infiammatoria: artrite reumatoide; osteocondrite

Patologia da disordine di crescita: ipertrofia del coronoide

Conclusioni


7 - TERAPIA OCCLUSALE E TERAPIE COMPLEMENTARI

Generalità

Approccio terapeutico

La terapia occlusale temporanea

Terapie occlusali e terapie collaterali

Le terapie complementari

Il caso misto complesso


8 - FISIOCINESITERAPIA

Terapia attiva e passiva

Generalità

Esercizi cranio-mandibolari attivi

Posturali
Movimento attivo controllato
Esercizi per l'ipomobilità articolare
Esercizi per l'ipermobilità articolare
Esercizi per l'ipomobilità da ipertono muscolare
Controllo del bruxismo e del serramento

Esercizi assistiti:

Trattamento del blocco discale acuto (locking)
Ipermobilità articolare e stabilizzazione della muscolatura cervico-mandibolare

Esercizi cranio-cervicali

Esercizi del cingolo scapolo-omerale

Esercizi assistiti di mobilizzazione della colonna vertebrale

Esercizi di rinforzo della muscolatura

Esercizi spinali in generale (Riepilogo)


9 - LE TERAPIE FISICHE STRUMENTALI

Generalità

Termoterapia
Crioterapia
Fonti di calore

Ultrasuoni

Laserterapia

Elettroterapia

Elettrostimolazione
T.E.N.S.: premesse fisiologiche
meccanismo d'azione

M. E. N. S

Corrente interferenziale

Ionoforesi


10 - LE PRATICHE DI RILASSAMENTO

Generalità

La valutazione psicologica del paziente

Il Minnesota Multiphasic Personality Inventory (MMPI)

Lo State and Trait Anxiety Inventory (STAI)

Il McGILL Paìn Questionnaire (MPQ)

Il Training Autogeno

Il Biofeed-back elettromiografico


11 - LA SINDROME MIO-FASCIALE

Il dolore miogeno

Effetti centrali e periferici

La fibromialgia

Le sindromi miofasciali distrettuali

Eziopatogenesi

Disordini del complesso rnio-fasciale

Diagnosi

Terapia specifica:

.Digitopressione
.Vibropressione
.Manipolazione digitale
.Stretching mio-fasciale
.Allungamento e perfrigerazione
.Infiltrazione dei trigger point

Controllo dell'assetto rnio-fasciale


12 - LA RIABILITAZIONE POST-CHIRURGICA

Generalità

Esame preliminare

Tecniche di mobilizzazione

Esercizi domiciliari iniziali

Esercizi assistiti di rinforzo muscolare

Esercizi di mantenimento

Esercizi di stiramento cervicale e delle spalle

Esercizi di rinforzo cervicale e delle spalle


13 LA RIEDUCAZIONE LOGOPEDICA

Generalità

Le turbe nell'età evolutiva

Deglutizione e fonazione in rapporto a malocclusioni dentarie
Deglutizione e fonazione in soggetti con patologie specifiche

Le turbe dell'età adulta

Deglutizione e fonazione in soggetti oncologici
Deglutizione e fonazione in soggetti in età geriatrica
Deglutizione e fonazione in soggetti con patologie neurologiche

Applicazioni pratiche

Esercizi attivi

Prassi e fonatorie non fonemiche
Controllo ed educazione della deglutizione
Impostazione dei fonemi

Esercizi passivi

Modulazione individuale


14 - L'IGIENE POSTURALE

Generalità

Posizione da seduti

Posizione durante il sonno

Controllo della respirazione

Gli strumenti musicali

Controllo degli abiti parafunzionali

Riepilogo conclusivo sulle terapie fisiche:

Limiti
Finalità
Mezzi

BIBLIOGRAFIA

INDICE ANALITICO