Logo Centro Corsi Martina
Home page

ECM

 

 

 

GU n. 63 del 10/03/2020
lo sconto online è del 5%

EDIZIONI MARTINA S.R.L.
40126 Bologna - Via delle Belle Arti 17/E - Tel. 051.6241343 - WhatsApp 3388677050 - info@edizionimartina.com


Il carrello è vuoto
Autore Titolo Indice

CENTRO CORSI E.C.M. EDIZIONI MARTINA

     

 

Sei il visitatore numero

 





 

Il Sistema SuperMat

ROVATTI L. - DALLARI A.

Pag. 108 - 120 illustrazioni a colori

ESAURITO

PREFAZIONE
PRESENTAZIONE
INTRODUZIONE
INDICE

 


PREFAZIONE  


Questo libro segna la più recente tappa di un nostro percorso scientifico ben preciso, che ci ha portato più volte in passato a cogliere argomenti circoscritti e quasi di "nicchia" e a svilupparli in maniera quanto più possibile completa e aggiornata.

Testimonia anche la nostra convinzione che nell'oggi odontoiatrico non sia più possibile procedere isolatamente, ma sia invece necessario mettere in rete tutte le diverse componenti del dentale, dagli Autori all'Industria del settore, alla grande distribuzione, all'Editoria specializzata.

Questo libro, infatti, sarebbe forse rimasto nelle intenzioni senza la disponibilità ed il supporto di chi, in sintonia con le nostre idee, con grande sensibilità ci ha dedicato energie, tempo e risorse.

Un ringraziamento quindi all'Editore Martina di Bologna, cui ci lega una collaborazione sempre proficua negli anni, ed agli Amici della Hawe Neos Dental e della IvoclarVivadent per la preziosissima assistenza scientifica e merceologica.

Un grazie particolare ai Colleghi Pier Nicola Mason e Marco Ferrari per l'iconografia messa a nostra disposizione con la cortesia di sempre.

Gli Autori

 

 


PRESENTAZIONE  


Non è un compito difficile presentare un libro sulle matrici firmato da Laura Rovatti e da Adriano Dallari, già conosciuti in Italia e all'estero per i loro pregevoli lavori, e che discretamente, ma sempre sensibilmente, hanno contribuito attivamente all'evoluzione culturale dell'Odontoiatria Italiana.

Se, come credo, un libro è la più alta delle forme di comunicazione, Laura ed Adriano sono riusciti nel loro intento, sia nella descrizione tecnica del Sistema SuperMat, che indubbiamente si colloca tra i migliori tipi di matrici oggi sul mercato, sia nei successivi capitoli dove in sintesi viene descritta buona parte dell'Odontoiatria Conservatrice.

La struttura del testo in questione è innovativa ed estremamente didattica, infatti partendo dalla descrizione del Sistema SuperMat, gli Autori si espandono a 360 gradi, sfiorando sempre con competenza i problemi attuali della Conservativa: dagli adesivi dentinali alle resine composite, dall'amalgama ai compomeri, ultima frontiera dei materiali da ricostruzione, il tutto completato da un'accurata ed aggiornata analisi sul problema della lucidatura dei restauri.

I casi clinici, sapientemente dosati, servono esclusivamente alla concretizzazione clinica delle problematiche descritte nei relativi capitoli, rendendo così l'opera estremamente agile da un punto di vista didattico e di conseguenza costruendo un'importante supporto culturale sia per gli studenti che per i professionisti.

Prof. Pietro de Fazio
Cattedra di Odontoiatria Conservatrice
Università degli Studi di Chieti
Presidente S.I.D.O.C.
Società Italiana di Odontoiatria Conservatrice

 


INTRODUZIONE  



Nel 1983, Beat von Weissenfluh editò per conto di Hawe Neos Dental una pubblicazione, denominata "Compendio sulle matrici", che costituisce il primo originale e riuscito tentativo di riunire in una trattazione organica tutte le considerazioni tecniche, merceologiche e soprattutto pratiche per utilizzare al meglio questo strumento,, indispensabile da sempre in Conservativa.

Dieci anni or sono noi continuammo ed ampliammo il discorso, inserendo anche una ricca iconografia clinica a supporto dei vari strumenti e delle varie metodiche trattate.

La pubblicazione del nostro libro "Le matrici in Odontoiatria Conservativa (l.C.A. Edizioni, Milano, 1988)", forse all'epoca contribuì a fare delle matrici un argomento finalmente al centro dell'attenzione. Ci pare che la definizione di matrice che in tale occasione adottammo sia non soltanto attuale ma destinata a restare tale nel tempo.

"Le matrici sono strumenti che circondano in toto o in parte un dente, forniscono alla cavità preparata una o più pareti provvisorie e consentono al materiale plastico impiegato per la ricostruzione il mantenimento della forma conferitagli fino al definitivo indurimento. Esse, varie e molteplici a seconda del dente da ricostruire e del materiale adottato per farlo, rappresentano un mezzo di impiego routinario nella pratica professionale. Infatti, di fronte ad una patologia estesa a interessare almeno una parete oltre a quella occlusale non si può rinunciare all'utilizzo di una matrice che ne delimiti saldamente i confini; viceversa, soprattutto con materiali come l'amalgama, una compattazione adeguata e il ripristino dell'anatomia del dente nella sua parte mancante non possono essere garantiti". (Dallari e Rovatti, 1988).

Fornita una definizione a nostro avviso esaustiva dello strumento, non mancammo di sottolineare come nonostante l'uso praticamente quotidiano e continuo che ne veniva fatto e la sua relativa semplicità d'impiego, la matrice risultava essere, di fatto, un argomento "minore". Rare infatti risultavano in Letteratura le pubblicazioni dedicate in modo specifico alle matrici, che venivano al massimo considerate (e di solito in modo stringato) in scritti o relazioni a carattere più generale.

Nei dieci anni trascorsi l'Odontoiatria in genere e la Conservativa in particolare hanno compiuto consistenti progressi, nei materiali e nelle metodiche, ma poche sono le novità che la merceologia ha messo a nostra disposizione per quanto concerne questo argomento.

Eppure l'alto numero di restauri incongrui che ancora incontriamo nella pratica quotidiana, sicuramente mal eseguiti per cattiva conoscenza ed errato impiego della matrice, dimostrano quanto il tema sia ancora d'attualità. É immutata la necessità di avere a disposizione un sistema efficiente, versatile, di minimo ingombro e facile da usare, per minimizzare all'origine i possibili errori.

La comparsa sulla scena merceologica del Sistema SuperMat Hawe Neos ha in questo senso catturato immediatamente la nostra attenzione. Infatti risponde esattamente ai requisiti richiesti, per le seguenti ragioni:

a) è efficiente, garantendo il corretto uso del nastro prescelto;

b) è versatile, potendo impiegare indifferentemente nastri metallici e trasparenti, per restauri in amalgama, compositi o compomeri;

c) è di minimo ingombro, consistendo il porta-matrice in un cilindretto in plastica, che oltretutto può essere posizionato tanto sul lato vestibolare quanto su quello linguale del dente;

d) è facile da usare, con una manualità che si acquisisce rapidamente.

Di un sistema siffatto si sentiva, obiettivamente, la necessità, in un momento come questo in cui sempre di più l'amalgama (e con essa, di conseguenza, i sistemi tradizionali) viene messa in discussione come materiale di scelta primaria in Conservativa.

La crescente richiesta di estetica, le pesanti riserve in alcuni Paesi sulla sua tossicità e potenzialità lesiva, hanno dato un notevole impulso alla ricerca nel campo dei materiali dentali. Questo ha portato a consistenti miglioramenti qualitativi negli Adesivi smalto-dentinali, in grado di garantire oggi valori di resistenza superiori a 20 MPa, e nelle Resine Composite, nonché alla comparsa dei Compomeri, definiti non alternativi ma sostitutivi dell'amalgama. Per realizzare restauri con questi materiali si possono impiegare matrici metalliche o trasparenti, secondo principi ben precisi e codificati;un sistema efficiente, per consentirci tutto questo, deve essere modulare e multifunzionale, e SuperMat lo é.

Esistono quindi i motivi e i presupposti reali per un'opera di aggiornamento sull'impiego della Matrice in Odontoiatria Conservativa, più legata all'attualità di materiali, metodiche e strumentario. Un'opera che rappresenti la continuazione ideale di quel nostro Testo che, pubblicato 10 anni or sono, mantiene comunque in molte parti la sua validità.


 



INDICE  

 

Prefazione

Presentazione (a cura del Prof. Pietro de Fazio)

Introduzione

 

Capitolo Primo

Il Sistema SuperMat. Descrizione tecnica e istruzioni per l'uso

 

Capitolo secondo

Il Sistema SuperMat. Impiego clinico con bande trasparenti

Le resine composite: concetti generali

Gli adesivi smalto dentinali: concetti generali

Otturazione della cavità

Caso clinico

 

Capitolo terzo

Il Sistema SuperMat. Impiego clinico con matrici metalliche

L'amalgama: concetti generali

Caso clinico

I compomeri: concetti generali

Casi clinici

Considerazioni conclusive

 

Bibliografia