Logo Centro Corsi Martina
Home page

ECM

EDIZIONI MARTINA S.R.L.
40126 Bologna - Via delle Belle Arti 17/E - Tel. 051.6241343 - Fax 051.545.514 - info@edizionimartina.com


Il carrello Ŕ vuoto
Autore Titolo Indice

 

Sei il visitatore numero

 




  • PRESENTI COME ESPOSITORI
    12-14 Aprile 2018

    25░ CONGRESSO NAZIONALE
    ROMA


Prefazione alla seconda edizione
Autori
Presentazione Prof. STEFANO CAROSSA
Presentazione Prof. SERGIO GANDOLFO
Elenco dei Coautori
Indice
 

PRENOTAZIONE PROMOZIONALE - IN USCITA
TESTO ATLANTE di PATOLOGIA GENGIVALE NON PLACCA CORRELATA - Seconda Edizione

ARDUINO P.G. - BROCCOLETTI R. - CARBONE M. - CARCIERI P.

Pag. 200 - 378 illustrazioni a colori

ISBN 978-88-7572-172-5

PROMOZIONALE

Prezzo di copertina 145,00 €

Prezzo scontato

105,00 €

Quantità


Prefazione alla seconda edizione

Sicuramente il lettore più attento si starà chiedendo il perché di una nuova edizione del testo atlante di patologia gengivale non-placca correlata, ad appena tre anni dall’uscita della prima edizione. Innanzitutto perché la conoscenza medica, e quindi anche l’odontostomatologia, è in continuo di¬venire e necessita di costante aggiornamento. In secondo luogo, perché i colleghi che hanno consultato l’opera ci hanno fornito un eccellente feedback, sottolineando non solo gli aspetti positivi dell’opera editoriale, ma anche alcune carenze.

Nella nuova edizione ci è sembrato utile inserire nuovi argomenti come la sedazione cosciente. Nell’am-bito delle sue competenze l’odontoiatra si trova sovente a relazionarsi con la paura e l’ansia del proprio paziente, che deve affrontare manovre chirurgiche. Inoltre la sedazione cosciente è riconosciuta come uno strumento di prevenzione delle complicanze mediche in pazienti affetti da malattie croniche siste-miche, come quelle cardiovascolari, respiratorie, neurologiche e metaboliche. Nel capitolo riguardante la biopsia gengivale vengono presentate le tecniche di ansiolisi e di sedazione cosciente consentite all’o-dontoiatra in regime extra-ospedaliero, nel rispetto delle norme di sicurezza e competenza.

È stato inoltre rivisto e ampliato il capitolo sull’utilizzo delle tecnologie laser in patologia orale, altro set¬tore in costante evoluzione tecnica soprattutto negli ultimi 5 anni.
Infine, sono stati aggiornati i protocolli di terapia medica delle principali patologie orali che interessano la sede gengivale, alla luce dell’attuale evidenza scientifica.

L’Igienista Dentale che incontrerà, durante l’attività clinica quotidiana o nel percorso di studi, le patolo¬gie orali non placca dipendente potrà consultare i capitoli dedicati ai protocolli di Terapia Parodontale di Supporto con gli argomenti di odontostomatologia correlati ampiamente trattati. Altresì la presenza di video didattici semplici e fruibili immediatamente attraverso la lettura del Qcode fa di questo libro un testo innovativo e interessante per diversi aspetti.

 

Autori

Paolo G. ARDUINO
È nato a Torino il 26 maggio 1976.
Ha conseguito la laurea in Odontoiatria presso l’Università degli Studi di Torino con lode nel Novembre del 2000. Da allora frequenta il reparto di Patologia e Medicina Orale della Clinica Odontoiatrica dell’Università di Torino.
Nel 2004 ha conseguito un Master of Science annuale in Medicina Orale presso l’Eastman Dental School di Londra, sotto la diretta supervisione del Prof. Crispian Scully e del Prof. Stephen Porter.
Dal 2011 è Ricercatore Universitario, per il settore scientifico disciplinare di Malattie Odontostomatologiche, presso l’Università degli Studi di Torino. Dottore di ricerca in fisiopatologia medica.
I suoi maggiori interessi nel campo della ricerca odontostomatologica sono le malattie virali, le malattie bollose, le malattie ad interessamento osseo ed il trattamento odontoiatrico nei soggetti a rischio.
Chiamato come assistant reviewer e reviewer al V (Londra, UK, 2010) ed al VI (Orlando, USA, 2014) Workshop Mondiale di Medicina Orale.
È continuamente relatore a congressi nazionali ed internazionali ed è autore di numerose pubblicazioni scientifiche impattate.
È il responsabile scientifico del Reparto di Patologia e Oncologia orale presso il Centro Interdipartimentale di Ricerca - Dental School (Direttore Prof. S. Carossa), Azienda Ospedaliera Città della Salute e della Scienza di Torino.

Roberto BROCCOLETTI
È nato a Moncalieri il 13 gennaio 1964.
Si è laureato in Odontoiatria presso l’Università degli Studi di Torino nel 1989. Da allora ha frequentato il reparto di Patologia e Medicina Orale della Clinica Odontoiatrica dell’Università di Torino, prima come Borsista per le visite di prevenzione oncologica organizzate con l’Associazione per la Prevenzione e Cura dei tumori in Piemonte poi come Consulente Ospedaliero per l’ospedale San Giovanni Battista di Torino.
Dal 2014 è Professore Associato, per il settore scientifico disciplinare di Malattie Odontostomatologiche, presso l’Università degli Studi di Torino.
I suoi maggiori interessi nel campo della ricerca odontostomatologica sono la prevenzione oncologica, le precancerosi e il cancro orale.
È il responsabile clinico del Reparto di Patologia e Oncologia orale presso il Centro Interdipartimentale di Ricerca - Dental School (Direttore Prof. S. Carossa), Azienda Ospeda-liera Città della Salute e della Scienza di Torino.

Mario CARBONE
Si è laureato con lode in Medicina e Chirurgia presso l’Università “Federico II” di Napoli nell’ottobre 1980 e ha conseguito la specializzazione in Anestesia e Rianimazione presso lo stesso Ateneo nel 1983; nel 1990 la specializzazione in Odontostomatologia presso l’Università di Torino e nel 1995 il perfezionamento in Parodontologia.
Assistente ospedaliero in Anestesia e Rianimazione fino al 1990; dallo stesso anno frequenta il reparto di Patologia e Medicina Orale della Clinica Odontoiatrica dell’Università di Torino, dedicando i propri studi alle malattie disimmuni orali e al trattamento odontoiatrico dei pazienti a rischio.
Dal 1993 è professore a contratto di Medicina Orale e di Trattamento Odontoiatrico dei pazienti a rischio presso il corso di laurea di Odontoiatria e Protesi Dentaria, il corso di laurea di Igiene Dentale e tre Master in Odonstomatologia presso la Scuola di Medicina dell’Università di Torino. Autore di numerose pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali e internazionali, di cui 64 indicizzate su PubMed.
Ha conseguito l’Abilitazione Scientifica Nazionale (ASN) per professore di seconda fascia in Malattie Odontostomatologiche.

Paola CARCIERI
Ha conseguito il Diploma in Igiene Dentale presso l’Università del Piemonte Orientale nel 2001 e successivamente la Laurea in Igiene Dentale nel 2004 presso l’Università dell’Insubria. È stata responsabile di didattiche di complemento e tutor presso il Corso di Laurea in Igiene Dentale dell’Università del Piemonte Orientale dal 2002 al 2014. Dal 2011 è professore a contratto del Master in “Patologia Gengivale non placca dipendente” per Odontoiatri e Igienisti Dentali presso il Centro di Eccellenza per Assistenza Didattica e Ricerca in campo Odontostomatologico Dental School dell’Università degli Studi di Torino dov’è anche responsabile di corsi di didattiche di complemento presso il Corso di Laurea in Igiene Dentale. Dal 2002 ha iniziato ad orientare il proprio interesse verso le malattie oncologiche e disimmuni, successivamente diviene regolare frequentatore e tutor nel
Dipartimento di Patologia e Oncologia orale presso il Centro Interdipartimentale per la Ricerca (CIR) Dental School di Torino con cui collabora ancora attivamente alla ricerca di protocolli per la fragilità gengivale in pazienti con particolari necessità; è autrice di pubblicazioni edite a stampa su riviste nazionali ed internazionali; è stata relatrice a congressi nazionali ed internazionali. Già coautrice di capitoli nel “Testo atlante di patologia gengivale non placca correlata” Ed. Martina (2014). Masterizzanda in “Salute orale nelle comunità svantaggiate e nei paesi a basso reddito”.

 

Presentazione Prof. STEFANO CAROSSA

È con grande piacere che accolgo l’invito a presentare questo originale testo atlante riguardante le patologie gengivali non placca correlate che rappresentano, in ambito odontostomatologico, un settore di grande vastità ed importanza.

Tali lesioni possono essere di origine non odontostomatologica, ma spia di svariate patologie sistemiche che richiedono un approccio diagnostico multidisciplinare e nelle quali sovente la lesione orale è la prima espressione della malattia. La Patologia Orale, all’interno della quale le lesioni gengivali rappresentano un’ampia porzione, è ormai quindi considerata dalla medicina ufficiale una disciplina di primaria competenza odontostomatologica ma che ha sempre più anche una funzione indispensabile nella prevenzione, diagnosi e terapia di gravi patologie sistemiche sia oncologiche che non. L’orientamento diagnostico iniziale è soprattutto su base clinico - ispettiva ed il riconoscimento di lesioni sospette può essere difficoltoso sia per medici specialisti in altre discipline ma anche per gli odontoiatri non specialisti in patologia orale. Il testo atlante proposto è di facile consultazione e va a colmare una grave mancanza editoriale in campo nazionale e non solo. L’opera è completa, corredata di una splend da iconografia, tratta gli argomenti in modo sintetico ma esauriente sia in ambito diagnostico che terapeutico. La qualità scientifica del testo evidenzia le grandi esperienze e competenze maturate dagli autori che provengono dalla scuola di patologia orale torinese, inizialmente impostata dal prof. Sergio Gandolfo, che hanno saputo creare, presso la Dental-School dell’Università degli Studi di Torino, un centro di riferimento tra i più qualificati a livello regionale e nazionale nel campo assistenziale, didattico e della ricerca clinico - sperimentale.

Il testo atlante rappresenta un presidio didattico di grande utilità per gli studenti sia under che post graduate ed uno strumento di consultazione indispensabile soprattutto per gli operatori che più frequentemente hanno occasione di ispezionare il cavo orale quali odontoiatri, otorinolaringoiatri, dermatologi; inoltre ritengo che potrà essere di grande utilità anche per medici di base. Sono certo che, date le positive caratteristiche, il testo avrà una grande diffusione e rappresenterà un punto di riferimento nel campo.

Prof. STEFANO CAROSSA
Professore Ordinario, Dipartimento di Scienze
Chirurgiche, Università degli Studi di Torino
Presidente del Corso di Laurea in Odontoiatria e
Protesi Dentaria, Università degli Studi di Torino,
Direttore del Centro Interdipartimentale di
Ricerca Dental-School, Università degli Studi di Torino

 

Presentazione Prof. SERGIO GANDOLFO

Sono lieto di presentare questo testo-atlante dedicato alla patologia gengivale non placca correlata che rappresenta un importante capitolo di Medicina Orale strettamente confinante con la Parodontologia.

La patologia gengivale nel suo complesso, quando non dovuta alla placca batterica, presenta una eziologia estremamente varia ed è difficilmente interpretabile dai non esperti; pertanto sono palesi le difficoltà di diagnosi e/o di diagnosi differenziale che devono risolvere Medici e Odontoiatri quando osservano queste lesioni. Questo settore della Medicina presenta risvolti che vanno ben oltre la sola Odontoiatria in quanto le manifestazioni gengivali di malattie sistemiche possono rappresentare il primo o l’unico segno clinico di patologie non altrimenti rilevabili. Quindi intercettare precocemente una precancerosi o una fase iniziale di cancro può salvare la vita o la qualità della vita, interpretare correttamente una malattia a patogenesi immune significa avviare il paziente ad una corretto percorso diagnostico terapeutico e alleviare molte sofferenze.

Una opera simile attualmente manca nel panorama editoriale italiano ed è raramente presente, prevalentemente sotto forma di brevi capitoli, anche in quello internazionale; in essa ho identificato numerosi pregi: in primo luogo presenta una iconografia eccellente, in secondo luogo tutti i principali argomenti sono trattati in modo completo dalla Semeiotica alla Clinica dalla Diagnostica alla Terapia, in più, essendo stato realizzato per le esigenze di diversi Operatori Sanitari, tratta la materia in modo interdisciplinare.

Per tutti questi motivi è un raccomandatissimo testo di consultazione particolarmente consigliato agli Odontoiatri, agli Specialisti Odontoiatri quali soprattutto il Parodontologo e il Chirurgo Orale, agli Igienisti Dentali, agli Otorinolaringoiatri ed ai Dermatologi, ma sarà molto apprezzato anche dagli Studenti e Specializzandi e dagli iscritti ai Corsi Post graduate che potranno prepararsi agli esami grazie alla sintetica ma completa presentazione degli argomenti.

Riconosco, con molta soddisfazione, nel modo di esporre la materia, i caratteri originali della Scuola di Medicina Orale Torinese. Gli Autori, quasi tutti miei Allievi, hanno infatti maturato presso il Reparto di Patologia Orale della Clinica Odontostomatologica di Torino, da me fondato e diretto per molti anni, una profonda cultura ed esperienza scientifica e clinica, durante i quali è stato loro possibile acquisire i caposaldi che hanno in seguito elaborato e perfezionato in anni successivi di professione, rendendo possibile la realizzazione di questo libro.

Con questi presupposti l’Opera è destinata, ne sono certo, ad un sicuro successo.

Prof. SERGIO GANDOLFO
Professore Ordinario di Malattie Odontostomatologiche
Direttore della Clinica Odontostomatologica
Scuola di Medicina Polo San Luigi Università di Torino
Past President della Società Italiana di Patologia e Medicina Orale

Elenco dei Coautori

Dr. Marco Cabras, assegnista di ricerca, Università di Torino.
Dr.ssa Adriana Cafaro, odontoiatra, “prof. a contratto” Università di Torino.
Dr. Claudio Cavallitto, odontoiatra, “prof. a contratto” Università di Torino.
Dr. Davide Conrotto, odontoiatra, consulente ospedaliero, “prof. a contratto” Università di Torino.
Dr.ssa Alessandra Elia, odontoiatra, “prof. a contratto” Università di Torino.
Dr. Alessio Gambino, odontoiatra, “prof. a contratto” Università di Torino.
Dr. Nicolò Gardino, odontoiatra, “prof. a contratto” Università di Torino.
Dr. Ercole Romagnoli, odontoiatra, “prof. a contratto” Università di Genova.
Dr.ssa Carlotta Tanteri, odontoiatra, “prof. a contratto” Università di Torino.
Dr. Paolo Tosco, medico, specializzato in chirurgia maxillo-facciale, consulente ospedaliero.

 

RINGRAZIAMENTI

Grazie alla dottoressa Marina Carbone per l’ottimizzazione delle foto cliniche presenti nel testo.

Si ringraziano i dottori Pierluigi Calogiuri (prof. a contratto Università di Torino), Oscar Daghero, Maria Elisa DeMaria, Emilio Nolè (prof. a contratto Università di Torino) per l’inestimabile aiuto che settimanalmenteoffrono o hanno offerto negli anni passati come medici frequentatori presso il Reparto di Medicina ePatologia Orale del Centro Interdipartimentale di Ricerca in Campo Odontostomatologico (Dental School,Università degli Studi di Torino).

Si ringrazia la ditta CURADEN Healthcare, nella persona del sig.re Roberto Cimmino, per l’aiuto offerto nellastesura del manoscritto e per il costante apporto di materiale d’uso nella pratica clinica quotidiana dellanostra attività ambulatoriale. Gli autori dichiarano comunque la totale assenza di conflitto di interessi daparte di ognuno d’essi nella suddetta azienda, e di non aver ricevuto compenso alcuno per la pubblicazionedi ricerche con i loro prodotti.

 

Indice

Parte Prima

SEMEIOTICA E DIAGNOSTICA DIFFERENZIALE DELLE LESIONI GENGIVALI

A) LESIONI GENGIVALI “PER DIFETTO”

EROSIONI: gengivostomatite erpetica, lichen planus, pemfigoide, pemfigo, eritema multiforme
ULCERE: gengivite necrotizzante, stomatite aftosa

B) LESIONI GENGIVALI “PER ECCESSO”

LESIONI VERRUCOSO-PAPILLARI: papilloma squamoso, iperplasia verrucosa, carcinoma verrucoso, carcinoma squamoso
AUMENTI DI VOLUME GENGIVALE

Localizzati (fibromatosi, malattie linfoproliferative, epulidi, parulidi, esostosi, neoplasie)
Generalizzati (iperplasie da farmaci)

C) VARIAZIONI DEL COLORE

AREE ROSSE: infezioni odontogene, gengiviti disimmuni (lichen planus, pemfigoide, pemfigo) effetti avversi a farmaci, eritroplachia, sarcoma di kaposi
AREE BIANCHE E BIANCO-ROSSE: leucoplachia, cheratosi frizionale, pseudomembrane
AREE SCURE (MARRONI, VIOLACEE, NERE): Localizzate (macula melanocitica, tatuaggio d’amalgama, lentigo, nevo, melanoma)
Diffuse (pigmentazioni razziali)

D) TABELLA SINOTTICA PER LA SEMEIOTICA DELLE LESIONI GENGIVALI

 

Parte Seconda

CLINICA DELLE PATOLOGIE GENGIVALI

A) MALATTIE INFIAMMATORIE GRANULOMATOSE

Sarcoidosi
Granulomatosi di Wegener
Tubercolosi
Sifilide

B) MALATTIE INFIAMMATORIE AD ORIGINE MICOTICA

Candidosi orale (acuta - cronica - iperplastica)
Eritema gengivale lineare

C) MALATTIE INFIAMMATORIE AD ORIGINE VIRALE-ERPETICA

Gengivite erpetica primaria
Herpes orale ricorrente
Herpes Zoster della II e III branca trigeminale
Virus di Epstein-Barr

D) MALATTIE DISIMMUNI

Gengiviti desquamative (generalità)
Eritema multiforme
Pemfigoide delle membrane mucose
Pemfigo volgare
Pemfigo paraneoplastico
Lupus eritematoso
Lichen planus orale
Lesioni lichenoidi
Gengivite plasma cellulare
Dermatosi bollosa ad IgA lineari
Graft versus host disease

E) IPERPLASIE GENGIVALI NON NEOPLASTICHE

Iperplasia a prevalente componente fibromatosa: epulide fibromatosa ed epulide fibroangiomatosa
Iperplasia granulomatosa: granuloma piogenico
Iperplasia gigantocellulare: epulide gigantocellulare
Iperplasia a prevalente componente plasmacellulare: epulide plasmacellulare
Iperplasie da farmaci (Idantoinici, calcio-antagonisti, ciclosporina)
Aumenti di volume gengivale correlati ad impianti dentali

F) LESIONI NEOPLASTICHE BENIGNE

DEI TESSUTI MOLLI: Emangioma

Linfangioma
Lipoma
Shwannoma
Neuro fibroma
Papilloma squamoso

DEI TESSUTI DURI:

ODONTOGENE: Ameloblastoma

Cementoma
Cementoblastoma benigno
Tumore adenomatoide odontogeno
Tumore calcificante epiteliale odontogeno (T. di Pindborg)
Odotoma composto e complesso
Fibroma odontogeno centrale e periferico
Mixoma odontogeno
Tumore odontogeno squamoso

NON ODONTOGENE: Osteoma

Osteoblastoma
Condroma
Emangioma intraosseo
Fibroma ossificante periferico

G) LESIONI PRECANCEROSE

Lesioni potenzialmente maligne del cavo orale
Displasia epiteliale

H) NEOPLASIE MALIGNE

Carcinoma squamoso
Carcinoma verrucoso
Carcinoma a cellule fusate
Melanoma
Metastasi gengivali
Linfoma
Leucemia
Fibrosarcoma
Angiosarcoma
Sarcoma di Kaposi
Liposarcoma
Tumori odontogeni maligni
Tumori maligni non odontogeni delle ossa mascellari: osteosarcoma, condrosarcoma, sarcoma di Ewing, carcinoma primario intraosseo, linfoma osseo, mieloma multiplo, metastasi ossee

I) LESIONI PIGMENTATE

Macula melanocitica
Melanosi da fumo
Tatuaggio da amalgama
Pigmentazione razziale
Nevo

 

Parte Terza

APPROCCIO AL PAZIENTE CON MANIFESTAZIONI GENGIVALI NON PLACCA DIPENDENTI

A) RUOLO DELL’IGIENISTA DENTALE NELLE PATOLOGIE GENGIVALI NON PLACCA DIPENDENTI

Visita stomatologica
Motivazione e istruzione all’igiene orale domiciliare del paziente

B) TECNICHE BIOPTICHE DELLE LESIONI GENGIVALI

Biopsia incisionale
Biopsia escissionale
Biopsia mediante laser o altri dispositivi per tessuti molli
La colorazione con blu di toluidina

C) IL LASER IN PATOLOGIA ORALE

Laser: cenni di fisica
Interazione laser tessuti
Interazione luce materia
Fotobiomodulazione (LLLT)
Il laser in odontostomatologia
Il laser nelle lesioni gengivali
Biostimolazione laser nelle malattie bollose

 

Parte Quarta

PROTOCOLLI DI TERAPIA MEDICO-ODONTOIATRICA

1) AUMENTI DI VOLUME GENGIVALI

Epulide fibrosa (fibroma periferico)
Granuloma piogenico
Fibroma ossificante periferico
Granuloma gigantocellulare periferico

2) LESIONI IPERCHERATOSICHE GENGIVALI

3) CANDIDOSI ACUTE E CRONICHE

4) GENGIVOSTOMATITE ERPETICA PRIMARIA

5) HERPES INTRAORALE RICORRENTE

6) HERPES ZOSTER

7) ERITEMA MULTIFORME ORALE

8) LICHEN PLANUS ORALE

9) PEMFIGOIDE DELLE MEMBRANE MUCOSE

10) PEMFIGO VOLGARE

11) GENGIVITE PLASMACELLULARE

12) GRAFT VERSUS HOST DISEASE

13) STOMATITE AFTOSA RICORRENTE

 

Parte Quinta

APPENDICI: SCHEDE DI CONSENSO INFORMATO, SCHEMI PER TECNICHE CHIRURGICHE E ELENCO DEI PRINCIPI ATTIVI UTILIZZATI NELLA TERAPIA MEDICA

1) CONSENSO INFORMATO PER BIOPSIA INCISIONALE O ESCISSIONALE

2) CONSENSO INFORMATO PER FOTOGRAFIA CLINICA

3) SCHEMA RIASSUNTIVO DELLO STRUMENTARIO PER BIOPSIA GENGIVALE E PER COLORAZIONE CON BLU DI TOLUIDINA

4) SCHEMA RIASSUNTIVO DELLO STRUMENTARIO PER FOTOGRAFIA ENDORALE ED EXTRAORALE

5) ELENCO DEI PRINCIPI ATTIVI UTILIZZATI NELLA TERAPIA MEDICA DELLE PATOLOGIE GENGIVALI

 

Parte Sesta

INDICE ANALITICO

INDICE QCODE