Logo Centro Corsi Martina
Home page

ECM

EDIZIONI MARTINA S.R.L.
40126 Bologna - Via delle Belle Arti 17/E - Tel. 051.6241343 - Fax 051.545.514 - info@edizionimartina.com
FILIALE: 00161 Roma - Via Imperia, 31 - Tel. e Fax 06.440.45.03 - filiale.roma@edizionimartina.com

Il carrello Ŕ vuoto
Autore Titolo Indice
 

 

Sei il visitatore numero

 




  • PRESENTI COME ESPOSITORI
    01-02 DICEMBRE 2017

    19║ Congresso Nazionale SIOI
    Palazzo dei Congressi - Via Giacomo Matteotti, 1 - PISA

 

S. TIBALDI - A. BORTONE

TRATTATO DI RIABILITAZIONE IN ACQUA
(BASI RAZIONALI PER UN PERCORSO EDUCATIVO E RIABILITATIVO)

Prezzo da definire


INDICE 

Prefazione (Prof. G. F. Megna)

Introduzione (Dr S. Tibaldi & Dott. A. Bortone)

PARTE PRIMA

GENERALITÀ

CAPITOLO 1 - Il Pianeta acqua
(Prof. L. Fonzi)

• La struttura sovramolecolare dell'acqua

• Le acque termali, minerali e per uso alimentare: guida all'uso razionale

• L'acqua: correlazioni tra struttura e qualità

• Anatomia, fisiologia, biochimica e patologia cellulare nella fangobalneoterapia

• La reattività metabolica corporea alla fangobalneoterapia

• Biomeccanica dell'esercizio fisico in e fuori acqua

CAPITOLO 2 - Psicologia e Simbologia dell'acqua
(Prof. G. Carloni)

CAPITOLO 3 - Fisiologia dell'esercizio in acqua
(Prof. G. F. Megna & Dr. A. Cannone)

CAPITOLO 4 - La Terapia con l'acqua e nell'acqua nella storia della medicina
(Prof G. F. Megna & Dr. A. Cannone)

CAPITOLO 5 - Le Basi concettuali dell'attività motoria in acqua
(Prof. G. F. Megna, Dr. A. Cannone, Dr.ssa M. Megna)

• Il metodo Halliwick-Mc Millan

• Il metodo Bad Ragaz

• Il metodo Kneipp

• Il Watsu

PARTE SECONDA

L’AMBIENTE TERAPEUTICO STRUTTURA ED ORGANIZZAZIONE

CAPITOLO 6 - Piscine e vasche terapeutiche
(Ing. M. Giovannoni e Dr. N. Fiorente)

• Criteri tecnologici e progettuali

• Elementi di Igiene e Prevenzione

• Criteri organizzativi e gestionali

CAPITOLO 7 - Conoscenza del mezzo: alla scoperta dell'acqua
(Ing. G. Gurnari)

• La conoscenza del mezzo idrico

• I principi igienico-sanitari: potenzialità, limiti e rischi del mezzo

• La tecnologia al servizio della vasca: l'acqua, l'aria, l'illuminazione e l'ambiente

• La prevenzione a garanzia dell'Operatore e dell'Utente

• I presidi igienico-sanitari: quanto disponibile, commercialmente ritenuto valido e riconosciuto dal Ministero

• I protocolli ed i controlli

• I problemi connessi alla riabilitazione: strumenti disponibili e misure applicabili

• L’importanza dei percorsi: definizione, progettazione e realizzazione

• Suggerimenti pratici

• Le norme

CAPITOLO 8 - Elementi legislativi e normativi
(Avv. N. Soldati)

• La responsabilità di gestione

• Le responsabilità dell'Assistente bagnanti e dei diversi Professionisti

CAPITOLO 9 - La gestione del rischio
(Dr. C. Garoia)

• Criteri di comportamento in condizioni di emergenza e per l'estrazione rapida dall'acqua del soggetto infortunato

• La rianimazione cardiorespiratoria

CAPITOLO 10 - Il pianeta termale
(a cura del Dr. G.M. Lanzoni)

• Storia

• Cosa sono:

• Sanità

• Ambiente

• Turismo

• Acque minerali riconosciute

• Moderni sistemi terapeutici

• Come sono organizzate:

• Terme classiche:

Fanghi/bagni;

Cure inalatorie;

Cure idropiniche

• Centro di Riabilitazione:

Motoria;

Pneumologica;

Cardiologica

• Centro di Medicina Estetica

• Centro di Metodologie Naturali

• Elementi legislativi e normativi

CAPITOLO 11 - Gli ausili per l'esercizio terapeutico in acqua
(Dr S. Tibaldi & Dott. A. Bortone)

• Scelta del materiale

• Uso specifico

• Proposte commerciali

• Aquatic Traction may offer a solution to spinal pain (PTA M. Moschetti)

PARTE TERZA

L'ESERCIZIO IN ACQUA NEL, PROGETTO RIABILITATIVO INDIVIDUALE

CAPITOLO 12 - Finalità, obiettivi, vantaggi
(Dr. S. Tibaldi & Dott. A. Bortone)

CAPITOLO 13 - Indicazioni e controindicazioni
(Dr. S. Tibaldi & Dott. A. Bortone)

CAPITOLO 14 - Efficacia terapeutica
(Dr. S. Tibaldi & Dott. A. Bortone)

CAPITOLO 15 - La prescrizione ed il piano terapeutico
(Dr. S. Tibaldi)

• La fase idroterapica

• La fase idrochinesiterapica

• L'approccio multidisciplinare e multiprofessionale

CAPITOLO 16 – L’acqua e l'occasione pedagogica
(Dott. A. Bortone)

• L’adattamento ambientale

• L’apprendimento

• L'acquaticità del soggetto con diversa abilità

CAPITOLO 17 - L'attività motoria per la qualità della vita

• Prevenzione, igiene motoria e nuoto (Dr. S. Tibaldi)

• Assestment e terapia: metodo e metodologia (Dott. A. Bortone)

• Propedeutica sportiva e rieducazione (Dott. A. Bortone)

• Mantenimento (Prof.ssa D. Morselli)

CAPITOLO 18 - Talassoterapia
(Prof. G.L. Scarpa, Prof. M. Aubert & Dott. Y. Treguer)

• L'Acqua di mare base del Termalismo marino (Prof. M. Aubert)

• Definizione e concetto di Talassoterapia, mare e salute (Dott. Y. Treguer)

• Le Cure marine e Talassoterapia (Prof. G.L. Scarpa)

• Indicazioni terapeutiche della Talassoterapia in varie patologie: (Prof. G.L. Scarpa)

Traumi osteo-articolari

Reumatismi ed artopatie

Patologie cardiache e respiratorie

Patologie metaboliche

Patologie orofaringee ed otoiatriche

Patologie dermatologiche ed estetiche

Patologie sociali, psicofisiche e neurologiche

CAPITOLO 19 - La valutazione funzionale strumentale in piscina
(Dr. M. Saccavini)

• Valutazione strumentale del movimento in acqua. Aspetti teorici

Analisi di posizione

• Piscina ergometrica

• Valutazione optocinetica

Cellule fotoelettriche

• Elettromiografia di superficie

• Cardiofrequenzimetro ed Elettrocardiografia

• Trasduttori di saturazione periferica di ossigeno

• Costo energetico

PARTE QUARTA

LA RIABILITAZIONE IN ACQUA NELLE SUE APPLICAZIONI

CAPITOLO 20 - a) nella patologia Scheletrica Post-Traumaumatica
(Ft. R. Galloni & Coll.)

CAPITOLO 21 - b) nella patologia Ortopedica e Post-Chirurgica
(Ft. P. Casari)

CAPITOLO 22 - c) nella patologia Neurologica dell'Adulto
(Ft. R. Galloni; Dr S. Taddei)

nel PAZIENTE CON SCLEROSI MULTIPLA (Ft. M. Colucci)

• Introduzione

• Fondamenti razionali all'utilizzo della riabilitazione in acqua nella Sclerosi multipla

• Effetti fisiologici dell'immersione Considerazioni operative

• Le tecniche

nel PAZIENTE MIELOLESO IN FASE POST-ACUTA (Ft. C. Spagnolo & A. Sparapani)

• Ambienti di lavoro: mare e piscina

• Attrezzature

• Organizzazione di una seduta di terapia

• Posture in acqua

• Adattamento e acquaticità: aspetti teorici Esercizi di riabilitazione in acqua

• Mobilizzazione articolare e rilassamento in decubito supino Mobilizzazione articolare in acqua alta, in posizione verticale con l'ausilio di materiale galleggiante

• Mobilizzazione articolare in stazione eretta, piedi sul fondo

• Esercizi di stimolazione della sensibilità propriocettiva

• Recupero muscolare in acqua

• Ripresa del carico sugli arti inferiori e deambulazione

• Utilizzo del nuoto in riabilitazione

• Metodi di valutazione: test muscolare e fim

• Scheda di valutazione del paziente in acqua

• Casi clinici trattati

• Casi clinici di controllo

• Risultati e conclusioni

nel PAZIENTE DOPO LESIONE DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE (Ft. C. Spagnolo & L. Traversa)

• Ambiente di lavoro

• Attrezzatura utilizzata

• Protocollo di trattamento

• Mobilizzazione passiva

• Mobilizzazione attiva (-assistita)

• Galleggiamento in posizione supina

• Acquisizione della stazione eretta

• Deambulazione

• Nuoto

• Proposte ludiche

• Metodi di valutazione: Test muscolare, Test articolare e Functional Independence Measure (FIM)

• Scheda di valutazione pre-trattamento

• Risultati dei pazienti inseriti nello studio

CAPITOLO 23 - d) nella patologia Reumoartropatica
(Dr. S. Tibaldi)

CAPITOLO 24 - e) nella Medicina Sportiva
(Prof. G.F. Megna & Dr. A. Cannone & Dr.ssa M. Megna)

• L'Allenamento in acqua dell'atleta (Dr. A. Morelli):

• Adattamenti fisiologici nell'attività fisica in acqua; revisione della letteratura

• I principi dell'allenamento in rapporto all'acqua

• Metodologia dell'allenamento in acqua; indicazioni pratiche

Esercizi di endurance

Esercizi di forza e stabilizzazione

Esercizi di equilibrio, propriocezione e stretching

• Conclusioni

CAPITOLO 25 - nella patologia dello Sport
(Ft. N. Taddio)

Premessa

• Esiste un razionale che giustifichi le indicazioni, l'appropriatezza, l'efficacia e l'efficienza terapeutica dell'esercizio riabilitativo in acqua?

• Obiettivi della riabilitazione dell'atleta Percorso terapeutico

Epidemiologia

• Patologie traumatiche e da "overuse" (sovraccarico funzionale) nello sport e loro possibile prevenzione con trattamento in acqua

• É possibile prevenire le lesioni da sport

• Se non lo dimostri abbandonalo

• Prevenzione primaria e secondaria

Patologie tipiche dei vari sport

• Appropriatezza ed indicazioni al trattamento riabilitativo in acqua

Calcio

• Il ginocchio con insufficienza del legamento crociato anteriore

• Trattamento post-traumatico e trattamento post-chirurgico

• Quando la rieducazione in acqua è indispensabile, estremamente utile o non necessaria

Pallacanestro

• Trattamento conservativo funzionale del trauma discorsivo in inversione del collo del piede

• Classificazione anatomo-clinica delle lesioni

• Fase 1: immediato post-trauma e fase acuta

• Protocollo P.R.I.C.E.

• Fase 2: cicatrizzazione e rimodellamento

• Complicazioni

• Quando la rieducazione in acqua è indispensabile, estremamente utile o non necessaria

Pallavolo

• La spalla instabile

• La spalla dolorosa

• Mobilità, stabilità e controllo neuromuscolare

• La spalla negli sport di lancio e negli sport natatori: analogie e diversità

• Biomeccanica comparata

• Classificazione anatomo-clinica

Nuoto

• Peculiarità del nuoto e degli sport acquatici

• Studio clinico prospettico sulla funzione muscolare della spalla dolorosa del nuotatore

• “Kinesiological repair versus surgical repair”

• Quando la rieducazione in acqua è indispensabile, estremamente utile o non necessaria

• Algoritmo terapeutico generale delle patologie della spalla in funzione del trattamento idrokinesiterapico

Atletica leggera

• Patologie tipiche della corsa e loro incidenza

• Fisiopatologia delle sindromi da overuse

• Le patologie da sovraccarico nell’apparato estensore del ginocchio

• La tendinopatia achillea

• La sindrome degli ischio-crurali

• Le fratture da stress

• Le sindromi canalicolari

• Quando la rieducazione in acqua è indispensabile, estremamente utile o non necessaria

Rugby

• Caratteristiche tipiche del gesto tecnico e del tipo di gioco

• Patologie da sovraccarico e sindromi disfunzionali del rachide lombare

• Quando la rieducazione in acqua è indispensabile, estremamente utile o non necessaria

Conclusioni

• Perché riabilitare l’atleta in acqua e come farlo in maniera efficace e sicura

CAPITOLO 26 – g) nelle Disabilità Infantili
(Dott. A. Bortone)

• Lo sviluppo motorio e la semiologia reflessologica

• Il bambino e le sue emozioni

• Educare a percepire e al comprendere

• Sviluppo cognitivo e sviluppo della relazione

• Le encefalopatie infantili

• Le miopatie infantili

• Le gravi anomalie del rachide giovanile

• I disturbi psichici

• L’autismo

• Il problema sociale

• Il problema terapeutico-rieducativo

• Giochi formativi

• Dalla terapia allo sport

• La qualità della vita infantile e l’accanimento terapeutico

• Un’esperienza con la disabilità uditiva (Ft. A.B. Petrosino) – Che chiasso quei pesciolini – Un tuffo nel mondo del silenzio

• Un’esperienza con la disabilità visiva (a cura del Centro Idea Blu) - Nell’acqua e nel buio

• Un’esperienza con i disturbi relazionali (Ft. M.S. Palmieri) – L’abbraccio più bello – il sorriso di “Ceci”

• Un’esperienza con la disabilità motoria grave (a cura del Centro Valente) – Roberto: Acqua e Zucchero

• Nuoto e scoliosi: binomio terapeutico? Quando e perché (Prof. A. Negrini)

CAPITOLO 27 – h) nella Gravidanza
(Prof.ssa Dea Morselli)

• Pre-parto

• Post-parto

Bibliografia

Autori

Glossario essenziale

Indice analitico

 

Per informazioni sull'opera:

dr. Nadia Martina
n.martina@edizionimartina.com

sig.ra Vanessa Cioni
v.cioni@edizionimartina.com