Logo Centro Corsi Martina
Home page

ECM

EDIZIONI MARTINA S.R.L.
40126 Bologna - Via delle Belle Arti 17/E - Tel. 051.6241343 - Fax 051.545.514 - info@edizionimartina.com


Il carrello è vuoto
Autore Titolo Indice

 

Sei il visitatore numero

 




 

Vol. 30 - Le mini-viti ortodontiche e loro applicazioni cliniche: l’esperienza della scuola di Aarhus

MELSEN B. - VERNA C. - LUZI C.

Pag. 104 pagine - 448 illustrazioni a colori

Quantità

Prezzo di copertina 70,00 €

Se acquista online, sconto internet -15%

59,50 €

Presentazione
Prefazione
Indice

 

Presentazione

 

L'Ortognatodonzia, iniziata in modo pionieristico in Italia negli anni '50, con alcuni Maestri quali i Prof.ri E. Muzi, G. May, O. Hoffer, ha potuto nel tempo svilupparsi: con il primo gruppo di studio Italiano di Ortodonzia (GISO-1967), con la Società Italiana di Ortodonzia (SIDO-1968), con la prima Scuola di specializzazione, (Cagliari 1973) e poi via via le altre ed infine con le cattedre universitarie specifiche, e poi i corsi di perfezionamento ed i master arrivando da pochi pionieri iniziali, ad interessare diverse migliala di professionisti.

Ho avuto la grande fortuna di conoscere, frequentare ed apprezzare il lavoro clinico e scientifico dei primi Maestri, e di essere presente in tutte le varie fasi di formazione, sviluppo e crescita dell'ortodonzia italiana.

Dopo aver pubblicato diversi libri e monografie sulla materia, sempre più sentivo l'esigenza di preparare e sviluppare una collana di Ortognatodonzia, che raccogliesse in modo organico e coordinato i vari contributi delle scuole Italiane di Ortodonzia o di singoli cultori della materia; è la prima volta che ciò avviene in Italia ed è rivolta soprattutto ai laureandi, ai neolaureati, agli specializzandi, ai cultori della materia, a chi intende perfezionarsi in questa disciplina.

Ogni opera avrà in genere un carattere monografico di varia estensione a seconda dell'argomento trattato.

Si cercherà dì dare molto spazio all'iconografia onde facilitare l'uso anche come testo Atlante e favorirne così l'applicazione pratica professionale. Il testo, sempre conciso sarà preparato col massimo rigore scientifico e bibliografico, e con una impostazione clinica didattica, logica e valida. Essendo di facile consultazione il fruitore ne potrà trarre il massimo vantaggio. Voglio ringraziare la Casa Editrice Mattina che, con squisita signorilità, felice intuito e lungimiranza, ha intrapreso questa Collana scientifica nell'intento di rendere più agevole e facile l'apprendere di questa disciplina che sempre più diventerà specialistica, pur mantenendo stretti rapporti inter e multidisciplinari, e poter premiare al tempo stesso l'operato delle varie scuole ortodontiche Italiane o di singoli professionisti, che, con la loro ricerca ed applicazione clinica, hanno saputo già ottenere riconoscimenti anche a livello internazionale.

Merito certamente di tutte le scuole Ortodontiche Italiane Universitarie che hanno prontamente e con entusiasmo aderito all'iniziativa arricchendola in tutti questi anni di monografie altamente significative ed importanti, e di Autori affermati che sono stati i veri artefici del successo editoriale, ottenendo un largo consenso di adesioni e di soddisfazione da parte dei lettori, e recensioni accurate e sempre di valido apprezzamento sulle principali riviste del settore. Il successo della collana è poi stato completato dalla adesione di quasi le Scuole Universitarie e private Italiane che si sono impegnate a fornire nei prossimi anni il meglio dei risultati nei loro specifici settori di ricerca, come ben si può vedere nell'elenco posto in quarta di copertina, ove compaiono ben 18 nuovi titoli.

Sarà quindi mio compito di dedicare il mio impegno ad elevare ulteriormente il livello di selezione dei singoli argomenti e da parte dell'editore quello di migliorare ancora la grafica e l'estensione, sempre nell'ottica di offrire dei testi pratici, e di facile e chiara applicazione clinica per il fruitore ed al tempo stesso esaustivi sullo specifico argomento trattato.

Agli autori ed alle Scuole quindi il mio ringraziamento più sentito perché sarà possibile offrire in tal modo nell'arco di un ventennio e di circa quaranta monografie una collana completa, organica ed unica nei suo genere, di grande utilità pratica, a testimonianza non solo del livello scientifico e della notorietà Internazionale ormai raggiunta dalla Ortodonzia Italiana, ma di esempio di coesione, collaborazione e sinergia.

Merito pure della fiducia incrollabile e dell'entusiasmo nel proprio lavoro da parte dell'Editore Dott. Alfredo Martina che ha saputo sostenermi, incoraggiarmi ed essermi vicino con la sua saggezza nei momenti più delicati o per decisioni difficili.

Con grande soddisfazione la collana ha raggiunto la fantastica boa del trentesimo numero e proseguirà spedita verso nuovi e veloci traguardi, davvero insperati quando timidamente iniziammo col n. 1 nel lontano 1996!

Ma la gioia è ancora più intensa e sentita, perché il nuovo testo è dedicato ad una delle più prestigiose scuole e rinomate Scuole Internazionali di Ortodonzia: la Scuola di Aarhus!

Sono infinitamente grato alla Prof.ssa Birte Melsen, alla prof.ssa Carlalberta Verna ed al dr. Cesare Jr. Luzi, per avere accettato il mio invito a partecipare con una loro monografia.

La Collana di Ortodonzia si arricchisce così di un eccezionale contributo, di grande ed estrema attualità ed al tempo stesso assume un carattere internazionale.

Il nome della prof.ssa Melsen è ben noto a livello internazionale per tracciarne anche un breve curriculum!

Vorrei solo sottolineare alcune peculiari doti che ho potuto apprezzare nella mia ultratrentennale e fortunata amicizia con Lei.

Fra esse spiccano il rigore scientifico, l'accuratezza e l'estrema precisione delle sue ricerche, la sua ferma volontà di ricercare ed esprimere sempre la veridicità di una ricerca.

Credo che ben si meriti l'appellativo di Scienziata della Verità, che ha saputo sempre esprimere con grande schiettezza e semplicità le sue ricerche, e dimostrando sempre l'Evidence Based Medicine di quanto messo in evidenza nel campo sia sperimentale che clinico.

Queste doti unite alla sua grande Humanitas ed Humilitas l'hanno fatta apprezzare, stimare, e per i veri amici e gli allievi anche amare.

Infine ha saputo creare, sviluppare, far crescere una delle scuole più serie, accreditate, valide, di rara efficienza sia in campo clinico che di ricerca pura, facendo crescere una schiera di allievi eccellenti, accorsi da numerose altre nazioni, ed ora tedofori del suo ammaestramento in altre scuole, ed alcuni eccezionali collaboratori con i quali ha condivisa la passione e la precisa metodologia delle ricerche, poi pubblicate sulle più importanti riviste internazionali.

Infine ha passato il testimone della sua scuola alla prof.ssa Carlalberta Verna, che certamente saprà proseguire nel solco tracciato dalla sua grande Maestra e che sono certo Le rimarrà vicino con una ulteriore sua intensa e feconda collaborazione.

Sono quindi molto grato anche alla prof.ssa Verna per il suo eccellente e prezioso contributo espresso in questa monografia!

Dalla prof.ssa Melsen ho imparato molto anch'io attraverso le sue lectio magistralis, relazioni, articoli, libri, incontri, colloqui, ma in modo particolare mi ha trasmesso il rigore e l'amore per l'Etica dei rapporti umani, della didattica, e dell'amore per la ricerca sempre della Verità scientifica ed infine dell'Entusiasmo verso l'Ortodonzia, tanto da sentirla ed apprezzarla ancor oggi giovane fra i giovani, con la freschezza del suo carattere e la luminosità del suo sorriso!

Ed infine è motivo di grande gioia e commozione che vicino a Loro vi sia in questa monografia anche il nome del dr. Cesare Jr. Luzi, grande ed affezionato allievo della prof.ssa Melsen, che a seguito della sua lunga permanenza ad Aahrus ha potuto specializzarsi anche in questo nuovo ed importante campo dell'ancoraggio scheletrico con le miniviti, presentando una eccellente, precisa e ben documentata casistica clinica.

Ma per me in particolare è pure motivo di orgoglio e di vanto averlo come autore nella collana per la gratitudine e riconoscenza che serbo per il suo grande Nonno il prof. Cesare Luzi, fondatore e primo presidente della SIDO, che mi fu docente e Maestro non solo negli anni di specializzazione a Cagliari, ma per tanti decenni anche grande Maestro di vita e di Amicizia.

La serietà, la precisione, il rigore della ricerca, l'ETICA di vita di questo grande Maestro oggi rivivono moltiplicate nel suo eccellente nipote.

Da queste premesse è naturale che la monografia che presento rappresenti uno dei contributi più eccellenti della collana!

Come ben si evince dal susseguirsi dei vari capitoli, la tematica si sviluppa trattando sia gli studi istologici che quelli biomeccanici a supporto della ricca, varia e multiforme casistica clinica, rendendo così valido e certo il supporto dell'evidenza scientifica.

Sarà quindi di fondamentale supporto sia per chi si avvicina ora a questo settore sia per i professionisti più esperti che troveranno materiale per confrontarsi e migliorare le proprie tecniche.

All'Editore dr. Alfredo Martina ancora un plauso ed un ringraziamento per l'inesauribile energia ed entusiasmo che continua a profondere onde migliorare ulteriormente la collana.

Prof. Damaso Caprioglio
già Direttore Cattedra di Ortognatodonzia e Gnatologia
e dei Corsi di Perfezionamento in Ortodonzia Intercettiva
ed Ortodonzia Pre e Post-Chirurgica
Docente di Etica e Traumatologia Dentale
Università degli Studi di Parma


Prefazione

 

È stato in un momento di irrealistico orgoglio che ho accettato l’invito del Prof. Caprioglio a scrivere unamonografia sulle mini-viti, ed è solo grazie a Carlalberta Verna e Cesare Luzi che ci siamo finalmente riusciti.

Ad Aarhus abbiamo usato l’ancoraggio scheletrico dalla fine degli anni settanta, mentre abbiamo iniziato ad utilizzare le mini-viti nel 1991. Una volta acquisita l’esperienza, lo sviluppo del sistema attuale ha potuto avere luogo grazie alla collaborazione tra la ditta Medicon® e la sottoscritta a partire dal 2000.

La comprensione della reazione dei tessuti adiacenti alle mini-viti si è basata su studi istologici condotti presso il nostro laboratorio e su calcoli ingegneristici condotti da Michel Dalstra nel nostro laboratorio di biomeccanica. Questo libro, però, non si sarebbe potuto realizzare se non fosse stato per i miei amici e colleghi Cesare Luzi e Carlalberta Verna.

Mentre Cesare ha apportato la sua esperienza clinica inserendo alcuni dei suoi numerosi casi, Carlalberta si è occupata non solo della traduzione, ma ha curato il testo aggiungendo materiale prezioso per la comprensione dell’argomento. Senza il suo lavoro intenso questo contributo per la comprensione e l’utilizzo delle mini-viti non sarebbe mai stato realizzato.

La mia speranza è che gli ortodontisti italiani possano beneficiare dei consigli pratici supportati da evidenza scientifica che provengono dalla nostra esperienza e che possano trarre ispirazione dai casi presentati in questo libro per una formulazione creativa ed efficace dei loro piani di trattamento.

Prof.ssa Birte Melsen
D.D.S. Dr. Odont Chairman
Department of Orthodontics
School of Dentistry
University of Aarhus
Denmark

Indice

 

1. INTRODUZIONE

2. INDICAZIONI

3. CONTROINDICAZIONI

4. QUALE PAZIENTE?

5. MINI-VITI

5.a. Il tipo di materiale
5.b. Filettatura, caratteristiche generali
5.c. Componente intraossea

5.c.i. Forma
5.c.ii. Diametro
5.c.iii. Lunghezza
5.c.iv. Filettatura
5.c.v. Punta

5.d. Componente extra-ossea

5.d.i. Collare transmucoso
5.d.ii. Collo
5.d.iii. Testa

5.e. Il cacciavite

6. PROCEDURE DI INSERZIONE

6.a. Informazioni legate al paziente

6.a.i. Selezione del sito di inserzione
6.a.ii. Considerazioni sui tessuti molli

6.b. Selezione della testa

6.c. Selezione del diametro

6.d. Selezione della lunghezza della porzione filettata

6.e. L’inserzione della mini-vite

7. LA RIMOZIONE DELLE MINI-VITI

8. POTENZIALI DANNI DELL’ANCORAGGIO SCHELETRICO

9. POSSIBILI FALLIMENTI DELL’ANCORAGGIO SCHELETRICO

9.a. Fallimenti dipendenti dal tipo di mini-vite

9.b. Fallimenti dipendenti dal paziente

9.c. Fallimenti legati all’operatore

10. CASI CLINICI

10.a. Distalizzazione molare

10.b. Distalizzazione premolare e canina

10.c. Distalizzazione canina asimmetrica

10.d. Mesializzazione molare superiore

10.e. Mesializzazione molare inferiore

10.f. Intrusione e retrazione incisiva superiore

10.g. Intrusione incisiva inferiore

10.h. Intrusione molare superiore

10.i. Intrusione molare superiore

10.l. Intrusione molare inferiore

10.m. Estrusione

10.n. Raddrizzamento molare

11. BIBLIOGRAFIA

APPENDICE I. L’INFORMAZIONE AL PAZIENTE

APPENDICE II. I TIPI DI OSSO