Logo Centro Corsi Martina
Home page

ECM

EDIZIONI MARTINA S.R.L.
40126 Bologna - Via delle Belle Arti 17/E - Tel. 051.6241343 - Fax 051.545.514 - info@edizionimartina.com


Il carrello è vuoto
Autore Titolo Indice

 

 

Sei il visitatore numero

 





 

Come sviluppare in azienda la metodologia del Project Management

DI MARCO P. - RIMINI D.

Pag. 140 - illustrazioni a colori

ISBN 978-88-7572-059-9

Quantità

Prezzo di copertina 25,00 €

Se acquista online, sconto internet -15%

21,25 €

Gli Autori
Presentazione
Prefazione
Indice
La prima pagina...

 

Gli Autori

 

Paolo DI MARCO

Esperto in project management e nelle attività di sviluppo dei business plan, svolge attività formativa nella faculty di Consorzio Alma, Management School in Bologna, nelle aree di "Controllo di gestione" e "Strategia d'impresa".

Professore nel Corso di Laurea di Economia, facoltà di Economia Aziendale per la materia "Economia aziendale" e nel Corso di Laurea Specialistica in Direzione Aziendale per la materia "Marketing internazionale" presso l'Università degli Studi di Bologna.

 

Daniele RIMINI

Esperto nelle attività di pianificazione e sviluppo marketing e commerciale, svolge attività formativa nella faculty di Consorzio Alma, Management School in Bologna, nell'area Marketing e Vendite.

Professore nel Corso di Laurea di Economia del Turismo per la materia "Marketing" e nel Corso di Laurea Specialistica in Amministrazione e Revisione Aziendale per la materia "Marketing applicato ai servizi e al turismo", presso l'Università degli Studi di Bologna (sede di Rimini).

 

Presentazione

 

Il "progetto" può essere considerato come una combinazione di risorse e fattori organizzativi uniti temporaneamente per raggiungere obiettivi unici, definiti e con vincoli di tempo, costo, qualità e risorse. Uno sforzo innovativo complesso, che comporta compiti interrelati eseguiti da varie unità organizzative con obiettivi, risorse, temporizzazione e budget definiti seppure dinamicamente variabili. Ecco perché per la sua gestione "efficace" è necessario un approccio metodologico organizzato per fasi, teso al raggiungimento dell'obiettivo prefissato. Con l'espressione inglese Project Management ci si riferisce appunto a quell'insieme di attività, sviluppate in un orizzonte temporale definito, volte alla realizzazione di un progetto attraverso l'ottimizzazione dell'impiego delle risorse a disposizione. Questa metodologia è particolarmente efficace nelle realtà aziendali che si trovano a gestire progetti complessi (molte persone coinvolte, lunghi tempi di esecuzione, complessità tecnica), critici (per tempi di consegna, budget, qualità) o contemporanei, che presentano generalmente rischi crescenti all'aumentare della complessità. Inoltre, le tecniche di Project Management, grazie alla loro applicabilità trasversale, vengono utilizzate nei più svariati ambiti settoriali sia pubblici che privati, dalla realizzazione di software ai progetti di ricerca, dalle lavorazioni meccaniche all'erogazione di servizi.

Infine, le aziende che opportunamente adottano le tecniche e le pratiche del Project Management hanno la possibilità di riuscire ad individuare, valutare, mitigare e ridurre a livelli accettabili i rischi nel corso dell'esecuzione del progetto. In virtù di quanto affermato, il presente testo è finalizzato a sensibilizzare aziende e responsabili funzionali in merito all'importanza della metodologia ed intende fornire ai lettori strumenti e metodi per organizzare un progetto, monitorarlo ed affrontare i problemi in corso d'opera. Tale intento verrà perseguito anche mediante la presentazione di testimonianze di esperienze reali di utilizzo della metodologia esposte da professionisti direttamente coinvolti in esse.

 

Prefazione

 

Con l'espressione inglese Project Management ci si riferisce a quell'insieme di attività, sviluppate in un orizzonte temporale definito, volte alla realizzazione di un progetto ottimizzando l'impiego delle risorse a disposizione. Aziende ed istituzioni ricorrono sempre più spesso ai progetti per soddisfare le loro esigenze di cambiamento e di innovazione e per questo presentano la necessità di annoverare il Project Management tra i "modi di fare" delle organizzazioni.

Parlare di Project Management è molto di moda nell'attuale contesto competitivo ma, in concreto, la gestione efficace dei progetti si rivela spesso molto complessa; sovente le imprese che si accingono a lavorare per progetti si accorgono di essere sprovviste di strumenti gestionali, organizzativi e di cultura sufficienti e lo stesso accade anche in aziende già da tempo abituate ad operare su commessa. Questa metodologia è particolarmente efficace nelle realtà aziendali che si trovano a gestire progetti complessi (molte persone coinvolte, lunghi tempi di esecuzione, complessità tecnica), critici (per tempi di consegna, budget, qualità) o contemporanei (più progetti gestiti condividendo risorse comuni), che presentano generalmente rischi crescenti all'aumentare della complessità.

Le aziende che opportunamente adottano le metodologie e le pratiche del Project Management riescono ad individuare, valutare, mitigare e ridurre a livelli accettabili i rischi nel corso dell'esecuzione del progetto.

Le tecniche di Project Management, grazie alla loro applicabilità trasversale, vengono utilizzate nei più svariati ambiti settoriali sia pubblici che privati, dalla realizzazione di software ai progetti di ricerca, dalle lavorazioni meccaniche all'erogazione di servizi.

In virtù di quanto affermato, il presente testo vuole essere un semplice manuale operativo per tutti coloro che si approcciano alla metodologia del Project Management o che già la utilizzano, finalizzato a cercare di fornire risposte ad alcune fondamentali domande inerenti la gestione dei progetti in azienda:

  • Per quale motivo si sta diffondendo in maniera sempre più rapida e pervasiva la cultura della gestione per progetti? Che cosa è, in definitiva, un progetto ed in cosa differisce dalle attività lavorative routinarie?
  • Quali sono le condizioni organizzative necessarie affinché un progetto abbia maggiori probabilità di successo?
  • Quali sono gli strumenti ed i documenti che accompagnano la nascita, lo sviluppo e il controllo di un progetto?
  • Quali caratteristiche deve possedere un Project Manager per svolgere efficacemente tale ruolo?

Il Project Management, inteso nella sua accezione più ampia di approccio globale alle problematiche di natura organizzativa e gestionale, deve prevedere il ricorso a metodologie mirate da un lato al presidio tecnico dell'iter di progetto, dall'altro alla gestione del rischio progettuale, che tende ad assumere una valenza sempre maggiore in un mercato che sta sempre più perdendo quella connotazione di settorialità tipica degli anni passati; per tale motivo, in questo volume non è stata trascurata la trattazione dei rischi progettuali.

Il "fil rouge" che funge da sfondo all'intero sviluppo espositivo della tematica è l'assunto secondo cui il Project Management non può e non deve essere considerato una disciplina secondaria, la cui applicazione è opportuna soltanto in particolari ambiti produttivi o in occasione di progetti complessi ed interventi mirati, ma, al contrario, rappresenta una modalità trasversale di approccio, applicabile alla gestione complessiva del business in tutti i settori.

Pur esistendo una vasta letteratura sull'argomento, si sentiva la mancanza di un testo semplice ed al contempo completo, che affrontasse i diversi aspetti del Project Management coniugando teoria e suggerimenti operativi.

Questo libro cerca di colmare tale lacuna, presentando da un lato i principali fondamenti teorici, principi e metodi della pianificazione e controllo dei progetti, dall'altro utili suggerimenti pratici legati agli aspetti organizzativi e di ruolo. Infine, particolare attenzione è riservata anche agli aspetti più "soft" del Project Management: la figura del Project Manager, colui che all'interno dell'organizzazione si occupa in prima persona della gestione e del coordinamento dei progetti, ed il Team di Progetto da quest'ultimo guidato. A tali argomenti è stata dedicata un'ampia trattazione, in quanto si è fermi sostenitori del fatto che lavorare per progetti sia una responsabilità collettiva: il Project Manager è uno degli attori sociali fondamentali del lavoro per progetti, ma non l'unico e non sempre necessariamente il più importante ed affinché tale modalità di lavoro sia di successo, deve essere vissuta appieno in prima persona da tutte le risorse coinvolte.

 

Indice

 

Prefazione a cura di Alessandro Grandi

CAPITOLO 1

INTRODUZIONE AL PROJECT MANAGEMENTIntroduzione al capitolo

I progetti
Progetto e Project Management: alcune definizioni
Caratteristiche del progetto
Conciliare esigenze contrapposte
Un approfondimento sul termine progetto
Il progetto: scelta e impostazione
I processi del Project Management
Valutare le prestazioni di un progetto
Il ciclo di vita del progetto

 

CAPITOLO 2

L'ANALISI DEI RISCHI DI PROGETTO E LA PIANIFICAZIONE PRELIMINARE

Introduzione al capitolo
Il rischio di progetto
Definizione di rischio
I progetti ed il rischio
Determinare i rischi di progetto
Quantificare i rischi di progetto
Risultati della Valutazione dei Rischi
Gli strumenti per gestire i rischi
Lo studio di fattibilità
Il piano generale di progetto
Il piano preliminare di progetto
Contenuti del piano preliminare
La pianificazione di progetto
Gli strumenti del Project Management
Il piano di lavoro
La WBS
IL PERT/CPM
Il Diagramma di Gantt
I diagrammi di carico
Il budget

 

CAPITOLO 3

LE FIGURE COINVOLTE NEL PROGETTO E GLI STRUMENTI DEL PROJECT MANAGEMENT

Introduzione al capitolo
I partecipanti al progetto: la controparte
Gli Stakeholders
Le Figure coinvolte
Il Project Manager
Il ruolo del Project Manager
Il Functional Project Leader
La WBS
La creazione della WBS
I WorkPackages
Struttura della WBS
L'RBS
I legami tra le attività
La durata delle attività
Il CPM (Critical Path Method)
Alcune definizioni
Determinare il percorso critico
Il PERT (Program Evaluation & Review Technique)
Punti di forza e limiti della metodologia CPM/PERT
Una applicazione pratica del metodo CPM
Il Diagramma di Gantt

 

CAPITOLO 4

LA GESTIONE ECONOMICA DEL PROGETTO

Introduzione al capitolo
Il diagramma di carico delle risorse
Il budget di progetto
Il budget economico
La CBS
Il budget finanziario
Il controllo di progetto
Il controllo dei costi
Le milestones
Gli indicatori di controllo e il reporting
Il controllo economico del progetto
Le performance di un progetto
Alcuni criteri di controllo di avanzamento del progetto
L'Earned Value Analysis
Gli indicatori di performance di costo
Gli indicatori di performance di tempo
La rappresentazione grafica del modello
L'efficienza di progetto
Gli indicatori al completamento
Criticità del metodo
Un esempio di applicazione della metodologia Earned Value

 

CAPITOLO 5

L'APPROCCIO MULTIPROGETTO

Introduzione al capitolo
La nascita dell'approccio multiprogetto
Progetti multipli di grandi e piccole dimensioni
I vantaggi dell'approccio multiprogetto
Le famiglie di progetti
Identificare le famiglie di progetti
La gestione del portafoglio progetti
La priorità dei progetti
Norme per l'assegnazione delle priorità di livello inferiore
Interdipendenze tra ed all'interno dei progetti
Le piattaforme multi-prodotto
Tipologie di architettura
Il legame prodotto/architettura
La gestione delle risorse in un ambiente multiprogetto
Il portafoglio progetti ed il software di gestione
Pianificazione e controllo nell'approccio multiprogetto
Un sistema di pianificazione multiprogetto mediante milestones standard e specifiche

 

CAPITOLO 6

IL PROJECT MANAGEMENT NELLE DIVERSE STRUTTURE ORGANIZZATIVE ED IL TEAM DI PROGETTO

Introduzione
Il gruppo di lavoro
Il lavoro di gruppo
Il Team di progetto
Il Project Management nelle diverse strutture organizzative
La struttura funzionale
La struttura per progetti
La struttura a matrice
La task-force o Tiger Team
APPENDICE - TESTIMONIANZE AZIENDALI
Approfondimento - Testimonianza dell'azienda CrossGap S.r.l
Approfondimento - Testimonianza dell'azienda Lesepidado S.r.l.
Approfondimento - Testimonianza dell'azienda Brovedani S.p.A.


La prima pagina...

 

CAPITOLO 1

INTRODUZIONE AL PROJECT MANAGEMENT

Introduzione al capitolo

In questo capitolo si introdurranno i concetti fondamentali del Project Management. Verrà analizzato il significato di progetto, approfondendo le caratteristiche dei progetti e differenziando questi ultimi dalle operazioni. Saranno presentati gli obiettivi del Project Management e la terminologia corretta riferita a tale metodologia. Argomenti centrali del capitolo saranno i tre pilastri del Project Management, i processi della metodologia e la valutazione dei risultati.

Infine, nella parte conclusiva del capitolo verrà affrontato il macro-argomento relativo alla descrizione del ciclo di vita tipico di un progetto. Il ciclo di vita sarà diviso in diverse fasi, ciascuna avente caratteristiche differenti.

Si analizzeranno poi, fase per fase, l'andamento dei costi, del carico di lavoro, la possibilità di apportare modifiche al progetto ed i costi che queste ultime comportano nelle diverse fasi del ciclo di vita del progetto.

Al termine di questo capitolo dovreste essere in grado di:
• conoscere la terminologia corretta relativa al Project Management;
• identificare i criteri di scelta di un progetto;
• distinguere i processi del Project Management;
• conoscere le diverse fasi di un progetto.

I progetti

I progetti hanno un ruolo fondamentale nella nostra economia e nelle aziende in particolare. È sufficiente pensare alle imprese che operano nei settori ad alta tecnologia o dei grandi impianti, alle imprese edili, alle grandi opere pubbliche, ma anche al miglioramento di impianti e processi produttivi, all'implementazione di sistemi informativi o alla creazione di nuovi prodotti: in queste realtà i progetti ricoprono un ruolo centrale.

Normalmente le organizzazioni svolgono attività che possono essere classificate in progetti ed operazioni.

Progetti ed operazioni presentano alcuni elementi comuni:

1. risorse limitate;
2. necessità di pianificazione e controllo;
3. implementazione da parte del personale.

Tuttavia, si differenziano anche per diversi elementi. Le operazioni sono:

  • continue
  • ripetitive…