Logo Centro Corsi Martina
Home page

ECM

EDIZIONI MARTINA S.R.L.
40126 Bologna - Via delle Belle Arti 17/E - Tel. 051.6241343 - Fax 051.545.514 - info@edizionimartina.com


Il carrello Ŕ vuoto
Autore Titolo Indice

 

Sei il visitatore numero

 




Presentazione
Prefazione
Indice
 

Trattato di chirurgia pre-protesica e ingegneria tissutale

NOCINI P.F. - CHIARINI L. - DE SANTIS D.

Pag. 366 - 1585 illustrazioni a colori

ISBN 978-88-7572-019-3

FUORI CATALOGO

Prezzo scontato

80,00 €

Quantità


Presentazione

Nella nostra trentennale esperienza di Clinici Odontostomatologici e di Chirurghi Oro-Maxillo-Facciali, la chirurgia preprotesica ha subito un’evoluzione tanto rapida ed importante tale da trasformare radicalmente molti dei suoi canoni e parametri inizialmente stabiliti.

E per noi motivo di soddisfazione potervi presentare questo testo interamente dedicato alla chirurgia preprotesica, articolato campo della Chirurgia Oro-Maxillo-Facciale.

Questo libro, che riflette un'attualità in costante evoluzione, riporta la preziosa esperienza e le capacità tecniche e didattiche del Professor Nocini e dei suoi Coautori, i quali hanno maturato nel corso di lunghi anni di apprendistato, sotto la nostra attenta e partecipe direzione, un bagaglio di conoscenze cliniche e scientifiche che superano il semplice nozionismo.

Nel raccomandarvi questo testo, noi siamo certi che diventerà un utile strumento per un corretto inquadramento diagnostico delle diverse patologie e per facilitare l'orientamento nella rosa dei possibili trattamenti chirurgici preprotesici, finalizzati all'ottenimento del miglior risultato funzionale ed estetico per il paziente.

Noi auspichiamo una condivisione tra l’Odontostomatologia e la Chirurgia Oro-Maxillo-Facciale evitando quindi la frammentazione in diverse super-specialità, poiché questo potrebbe risultare un impoverimento della cultura delle future generazioni di professionisti.

Questa opera è un'occasione per accrescere la padronanza della chirurgia preprotesica che riteniamo sia essenziale a tutti gli addetti ai lavori, dagli studenti, che rappresentano la primavera dell'odontostomatologia, sino ai professionisti affermati.

Infine, per completezza, questo trattato riporta l'esperienza diretta dei nostri allievi anche nel nuovo e dinamico campo dell'ingegneria tessutale e vi potrà condurre quindi al di là dei vostri attuali orizzonti scientifici.

Prof. Giovanni Dolci - Prof. Paolo Gotte

Prefazione

Presso La Scuola Diretta dal mio Maestro, Professor Paolo Gotte, rimasi affascinato sin dall'inizio dalle problematiche insite nella riabilitazione dei mascellari edentuli: dallo studio di nuove tecniche chirurgiche per la correzione delle severe atrofie fino alla ricerca di nuove soluzioni per la ricostruzione oncologica mediante lembi rivascolarizzati.

Mi dedicai allora a quelle che erano le più recenti acquisizioni circa l'implantologia osteointegrata, concentrandomi sulla risoluzione dei dilemmi posti dalle cognizioni che la scienza medica poteva offrire. A quel tempo, più di venti anni or sono, eravamo agli albori di quella che oggi definiamo "la moderna chirurgia preprotesica ": l'assenza di mezzi che consentissero una visione tridimensionale dell'osso e la mancanza di moderni manufatti protesici che permettessero agli edentuli il ripristino della corretta funzione e dell'estetica, rendevano spesso vani i numerosi interventi del chirurgo orale e maxillo-facciale.

Sollecitato dalla necessità di rispondere a quesiti semeiotici e terapeutici che determinate situazioni anatomo-funzionali pongono anche al medico più esperto, ho scelto di procedere alla trattazione della materia con metodo didattico, al fine di facilitarne la comprensione a quanti, studenti e specializzandi, si avvicinano a tali argomentazioni per la prima volta, e di mantenere comunque la linea espositiva cui sono già avvezzi coloro che ne hanno curato l'approfondimento nel tempo.

Il testo è pertanto articolato secondo le regole ed i canoni della pubblicistica tradizionale, con la quale nutriamo maggiore confidenza e sulla quale ci siamo formati, ma contempla elementi innovativi.

Esso è infatti arricchito da ausili fotografici, tabelle, schemi e mostra soprattutto le modalità di esecuzione delle tecniche, con un ' impostazione pragmatica del lavoro da svolgere.

Ho preteso di condividere il linguaggio che viene da tutti noi parlato eliminando il più possibile modalità e costrutti complessi, conclusioni dubbie che diano adito a malintesi, supportando le argomentazioni riportate con una bibliografia rigorosa e aggiornata.

Vengono discusse le finalità della chirurgia preprotesica e le principali tecniche per la soluzione dei deficit tridimensionali del distretto anatomico maxillo-mandibolare. Non viene inoltre trascurata la finalizzazione funzionale ed estetica delle metodologie chirurgiche, Dall'utilizzo degli innesti ossei alla riabilitazione delle atrofie estreme con tecniche microchirurgiche.

Il lettore, infine, unico destinatario della mia trattazione, non mancherà di trovare le principali linee guida di ricerca nel campo dell'ingegneria tissutale, linee da noi percorse in questi anni, affinché egli possa in esse individuare le prospettive future cui volge la chirurgia in genere e, nel nostro campo, la ricostruttiva preprotesica.

Concludo lasciando alla lettura il compito di farsi miglior strada che non le mie parole.

Come sempre, lo studio e l'apprendimento indirizzano il cammino dell'uomo, nella speranza e nell'augurio di un percorso agevole e proficuo.

Prof. Pier Francesco Nocini

Indice

PRESENTAZIONE

PREFAZIONE

1 - LA STRATEGIA OPERATIVA PER LA RIABILITAZIONE DELL'APPARATO STOMATOGNATICO

1. INTRODUZIONE

2. EXCURSUS STORICO

3. FISIOPATOLOGIA DELL'ATROFIA ALVEOLARE CONSEGUENTE ALL'AVULSIONE DENTARIA

4. IL TIPO DI INNESTO OSSEO IDEALE PER LA CORRETTA TERAPIA CHIRURGICA

5. FATTORI ANATOMICI PER LA CORRETTA SCELTA DEL PIANO TERAPEUTICO

6. LA SCELTA DELLA CORRETTA TECNICA CHIRURGICA PRE-PROTESICA

7. INDICAZIONI E CONTROINDICAZIONI AGLI INNESTI

BIBLIOGRAFIA


2. - TECNICHE ESPANSIVE

1. INTRODUZIONE: L'INVOLUZIONE PARAFISIOLOGICA AL SETTORE ANTERIORE (PRE-MAXILLA) DEL MASCELLARE SUPERIORE EDENTULO

2. LE TECNICHE ESPANSIVE PER LA CORREZIONE DEL MASCELLARE SUPERIORE ATROFICO. INDICAZIONI TERAPEUTICHE

3. EXCURSUS STORICO: le prime esperienze con le tecniche espansive

4. TECNICA CHIRURGICA

4.1 La tecnica della frattura intracorticale per allargare le creste alveolari strette (split-crest)
4.2 La tecnica dell'espansione della cresta alveolare edentula (Edentulous Ridge Expansion) (E.R.E.)
4.3 La tecnica degli osteotomi per l'espansione della cresta alveolare stretta (Ridge Expansion Osteotomy) (R.E.O.)
4.4 Tecnica combinata espansiva-additiva

5. DISCUSSIONE

BIBLIOGRAFIA


3. - IL RIALZO DEL SENO MASCELLARE

1. INTRODUZIONE

2. EXCURSUS STORICO

3. ANATOMIA DEL SENO MASCELLARE

3.1 Embriologia
3.2 Anatomia macroscopica
3.3 Anatomia microscopica
3.4 Vascolarizzazione e innervazione del seno mascellare

3.4.1 Irrorazione arteriosa
3.4.2 Drenaggio venoso
3.4.3 Drenaggio linfatico
3.4.4 Innervazione

4. INDICAZIONI E CONTROINDICAZIONI, VANTAGGI E SVANTAGGI DEL RIALZO DEL SENO MASCELLARE

5. SCELTA DEL TRATTAMENTO

6. TECNICHE CHIRURGICHE

6.1 Mini rialzo del seno mascellare (tecnica chirurgica)
6.2 Rialzo del seno mascellare mediante tecnica osteotomica

6.2.1 Tecnica monofasica
6.2.2 Tecnica bifasica

6.3 Rialzo medio del seno mascellare mediante antrostomia della parete antero-laterale del seno mascellare
6.4 Grande rialzo del seno mascellare

6.4.1 Tecnica classica
6.4.2 Tecnica di Cranin & Russell (1993)
6.4.3 Antroplastica con innesto sinusale mediante approccio palatale

6.5 Rialzo del seno mascellare ed onlay orizzontali o vestibolari
6.6 Considerazioni chirurgiche in rapporto all'anatomia del seno mascellare

6.6.1 Presenza di incisore (setti incompleti dovuti a radici dentali dei molari)
6.6.2 Setti ossei intrasinusali
6.6.3 Forame infra-orbitario
6.6.4 Il seno mascellare stretto
6.6.5 L'ostio paranasale

6.7 Rialzo del seno mascellare mediante osteotomia di Le Fort I (Favero & Branemark, 1994)

7. COMPLICANZE

7.1 Complicanze intraoperatorie
7.2 Complicanze post chirurgiche a breve termine
7.3 Complicanze a lungo termine

Cisti mascellare post-operatoria
Fistola oro-antrale
Interessamento orbitario

8. TERAPIA MEDICA

BIBLIOGRAFIA


4. - INNESTI ONLAY DEL MASCELLARE SUPERIORE E DELLA MANDIBOLA

1. MANAGEMENT DEL PAZIENTE

2. INDICAZIONI AGLI INNESTI AUTOLOGHI ONLAY

2.1 Onlay dei mascellari superiori
2.2 Onlay della mandibola

3. TECNICA CHIRURGICA

3.1 Procedure chirurgiche per il trattamento dell'atrofia totale del mascellare superiore
3.2 Procedura chirurgica per la ricostruzione di un difetto osseo parziale localizzato al settore postero-laterale del mascellare superiore
3.3 Procedura chirurgica per la ricostruzione di un difetto osseo localizzato alla pre-maxilla negli edentulismi parziali del mascellare superiore
3.4 Procedura chirurgica per la ricostruzione di una mandibola totalmente atrofica
3.5 L'innesto osseo autologo interposizionato (sandwich graft) per correggere la mandibola atrofica totalmente edentula
3.6 Procedura chirurgica per la ricostruzione di un difetto osseo localizzato ai settori postero-laterali della mandibola

4. DISCUSSIONE

BIBLIOGRAFIA

5. - PROPOSTA DI TECNICA CHIRURGICA PER IL POSIZIONAMENTO DI INNESTI LINGUALI

1. PROCEDURA CHIRURGICA PER LA RICOSTRUZIONE DI MANDIBOLA EDENTULA MEDIANTE INNESTI LINGUALI

1.1 Indicazioni all’intervento
1.2 Tecnica chirurgica
1.3 Discussione

BIBLIOGRAFIA


6. – LE FORT I ED INLAY

1. INTRODUZIONE ED EXCURSUS STORICO

2. TECNICA CHIRURGICA

3. DISCUSSIONE

BIBLIOGRAFIA


7. - IL PRELIEVO DI OSSO AUTOLOGO IN CHIRURGIA PREPROTESICA

1. INTRODUZIONE ED EXCURSUS STORICO

2. STRUTTURA E BIOLOGIA DEL TESSUTO OSSEO

2.1 Anatomia microscopica
2.2 Istogenesi
2.3 Rimodellamento
2.4 Mineralizzazione della matrice ossea
2.5 Processo di riparazione


3. INNESTI OSSEI AUTOGENI

3.1 Criteri dell'innesto ideale
3.2 Classificazione
3.3 Successo dell'innesto
3.4 Guarigione degli innesti
3.5 Prelievi autologhi

3.5.1 Prelievi intraorale

3.5.1.1 Mandibolari

1. Regione retromolare
2. Sinfisi mandibolare
3. Angolo mandibolare
4. Processo coronoideo

3.5.1.2 Prelievi mascellari

3.5.2 Prelievi extraorali

3.5.2.1 La cresta iliaca

Tecnica chirurgica del prelievo antero-mediale
Tecnica chirurgica del prelievo anteriore mediante carotatura

3.5.2.2 Olecrano
3.5.2.3 Calvaria
3.5.2.4 La costa
3.5.2.5 La tibia

Tecnica modificata per il prelievo dalla tibia


4. FATTORI BASE ESSENZIALI PER LA PERSISTENZA DELL'INNESTO

4.1 Fattori legati all'innesto

4.1.1 Origine embriologica
4.1.2 Rivascolarizzazione
4.1.3 Innesti mono e bicorticali
4.1.4 Fissazione rigida
4.1.5 Orientamento dell'innesto e rimozione periostale
4.1.6 Osso fresco e vitale

4.2 Fattori legati al sito ricevente

4.2.1 Effetto dell'esposizione midollare
4.2.2 Perforazione della corticale

4.3 Fattori addizionali che aumentano la sopravvivenza dell'innesto

4.3.1 Membrane osteopromotrici
4.3.2 Ossigeno terapia iperbarica

5. DISCUSSIONE

BIBLIOGRAFIA


8. - IL RIPOSIZIONAMENTO DEL NERVO ALVEOLARE INFERIORE E LA RIABILITAZIONE IMPLANTOLOGICA DELLA MANDIBOLA

1.INTRODUZIONE

2. EXCURSUS STORICO

3. LE INDICAZIONI DEL RIPOSIZIONAMENTO DEL N. ALVEOLARE INFERIORE (N.A.I.)

4. I VANTAGGI DEL RIPOSIZIONAMENTO DEL N.A.I.

5. LE CONTROINDICAZIONI ALLA TECNICA DI RIPOSIZIONAMENTO DEL N.A.I.

6. GLI SVANTAGGI DELLA TECNICA DI RIPOSIZIONAMENTO DEL N.A.I.

7. VALUTAZIONE PRECHIRURGICA DEL CAVO ORALE

8. IMAGING DIAGNOSTICO

9. TIPI DI RIPOSIZIONAMENTO

10. TECNICA CHIRURGICA

10.1 L'incisione chirurgica
10.2 Esecuzione del lembo
10.3 Le procedure osteotomiche atte a determinare l'isolamento e la mobilizzazione del N.A.I.
10.4 Scelta e inserimento impianti
10.5 Riposizionamento N.A.I. a impianto inserito

11. COMPLICANZE

12. TECNICHE ALTERNATIVE

BIBLIOGRAFIA


9. - NUOVA TECNICA PER LA VALUTAZIONE CLINICA ED ELETTROFISIOLOGICA DEL NERVO ALVEOLARE INFERIORE RIPOSIZIONATO CHIRURGICAMENTE

1.INTRODUZIONE

CENNI DI ANATOMIA DEL NERVO ALVEOLARE INFERIORE

2. CARATTERISTICHE STRUTTURALI DEI NERVI PERIFERICI

3. CLASSIFICAZIONE DELLE FIBRE NERVOSE

4. FISIOPATOLOGIA DELLE LESIONI TRAUMATICHE DEL NERVO

5. MATERIALI E METODI

5.1 Tests neurosensoriali soggettivi
5.2 Test elettrofisiologico

6. RISULTATI

6.1 Risultati dei tests soggettivi
6.2 Risultati del test elettrofisiologico

7. DISCUSSIONE

BIBLIOGRAFIA


10. - LA TUBEROSITÀ MASCELLARE E GLI IMPIANTI ENDOSSEI: PROPOSTA DI TECNICA CHIRURGICA INNOVATIVA

1. INTRODUZIONE

2. GLI OSTEOTOMI MODIFICATI SECONDO LA SCUOLA DI VERONA

3. INSERIMENTO DI IMPIANTI A LIVELLO DELLA TUBEROSITÀ MASCELLARE CON GLI OSTEOTOMI DA TUBER

3.1 Tecnica chirurgica con protesi fissa impianto-supportata
3.2 Fasi protesiche
3.3 Tecnica chirurgica con protesi mobile ad appoggio misto implanto-mucoso
3.4 Fasi protesiche

BIBLIOGRAFIA


11. - IMPIANTI OSTEOINTEGRATI NELLE REGIONI PTERIGOIDEE

1. RIABILITAZIONE PROTESICA DI UN CASO CLINICO

2. DISCUSSIONE

BIBLIOGRAFIA


12. - FIXTURES ZIGOMATICHE

1. INTRODUZIONE

2. INDICAZIONI AGLI IMPIANTI ZIGOMATICI

3. CONSIDERAZIONI BIOMECCANICHE

4. POSIZIONE E ANGOLAZIONE DELLA FIXTURE ZIGOMATICA

5. ESAMI PRECLINICI

5.1 Esami pre-chirurgici
5.2 Tecnica chirurgica

5.2.1 Incisione vestibolare o crestaie secondo Le Fort I

Precauzioni intra-operatorie

5.2.2 Riposizionamento della membrana di Schneider
5.2.3 Preparazione della sede implantare
5.2.4 Inserimento fixture zigomatica
5.2.5 Sutura
5.2.6 Consigli tecnici
5.2.7 Controllo a sei mesi dall'intervento
5.2.8 Procedure protesiche
5.2.9 Rimozione impianto
5.2.10 Strumentario chirurgico utilizzato

BIBLIOGRAFIA


13. - LA RIABILITAZIONE FUNZIONALE DELLE ARCATE DENTO-ALVEOLARI NELLE ATROFIE DI GRADO ESTREMO DEI MASCELLARI MEDIANTE INCREMENTO OSSEO CON LEMBO RIVASCOLARIZZATO DI FIBULA

1. INTRODUZIONE

2. DIAGNOSTICA PREOPERATORIA E PROGETTAZIONE CHIRURGICA

2.1 Selezione del paziente
2.2 Prima visita
2.3 Completamento diagnostico
2.4 Allestimento della dima chirurgica
2.5 Valutazione morfologica e flussimetrica degli assi vascolari della gamba
2.6 Valutazione morfologico-dimensionale della fibula
2.7 Progettazione del prelievo del lembo di fibula


3. PROCEDURA CHIRURGICA

3.1 Preparazione del sito ricevente mandibolare
3.2 Preparazione del sito ricevente mascellare
3.3 Preparazione dei vasi cervicali


4. TECNICA OPERATORIA

4.1 Preparazione del tunnel vascolare
4.2 Allestimento del lembo e modellazione a banco
4.3 Chiusura del sito donatore
4.4 Varianti tecniche dell'allestimento

Allungamento del peduncolo

5. MODELLAZIONE

6. TRASFERIMENTO DEL LEMBO DI FIBULA

7. FOLLOW-UP CLINICO DEL PAZIENTE

7.1 Follow-up clinico
7.2 Chirurgia implantare
7.3 Progettazione chirurgica

8. TRATTAMENTO DEI TESSUTI MOLLI PERI-IMPLANTARI

9. PRELIEVO D'INNESTO DERMO-EPIDERMICO A SPESSORE PARZIALE

10. PREPARAZIONE DEL SITO RICEVENTE

10.1 Mandibola
10.2 Mascellare

11. POSIZIONAMENTO DELLA PLACCA DI AFFONDAMENTO

12. PRELIEVO D'INNESTO LIBERO DI FIBRO-MUCOSA PALATALE

13. TECNICHE ALTERNATIVE D'INCREMENTO GENGIVALE

14. CASISTICA CLINICA E FOLLOW-UP IN CARICO MASTICATORIO

BIBLIOGRAFIA


14. - IL CARICO IMMEDIATO

PARTE I - IL CARICO IMMEDIATO NELLA PRATICA CLINICA

1.INTRODUZIONE

2. EXCURSUS STORICO

2.1 Impianti sommersi (protocollo Branemark)
2.2 Impianti non sommersi

3. IL CARICO IMMEDIATO

3.1 Linee guida per il carico immediato
3.2 La fase prechirurgica

3.2.1 Selezione del paziente
3.2.2 Procedure protesiche prechirurgiche

3.3 La fase chirurgica
3.4 La fase protesica e i controlli

3.4.1 Overdentures
3.4.2 Protesi fissa

3.5 I risultati dei casi clinici


PARTE II - NUOVE PROSPETTIVE DI APPLICAZIONE DEL CARICO IMMEDIATO

1. INTRODUZIONE

2. CASO 1: CARICO IMMEDIATO ASSOCIATO A GBR (GUIDED BONE REGENERATION)

3. CASO 2: CARICO IMMEDIATO DI IMPIANTI INSERITI IN OSSO INNESTATO AL MASCELLARE SUPERIORE

4. DISCUSSIONE

BIBLIOGRAFIA


15. - FISIOLOGIA DELLA DISTRAZIONE OSSEA

1. INTRODUZIONE

2. EXCURSUS STORICO

3. ANALISI BIO-MECCANICA DELLA DISTRAZIONE OSTEOGENETICA

4. DISTRAZIONE OSTEOGENETICA MANDIBOLARE A FINI RIABILITATIVI IMPLANTO PROTESICI

BIBLIOGRAFIA


16. - DISTRAZIONE OSTEOGENETICA MANDIBOLARE VERTICALE CON IL VERONA DEVICE

1. INTRODUZIONE

2. CASO 1

3.DISCUSSIONE

BIBLIOGRAFIA


17. - DISTRAZIONE OSTEOGENETICA VERTICALE DI UN LEMBO DI FIBULA RIVASCOLARIZZATO IMPIEGATO A FINI RICOSTRUTTIVI MANDIBOLARI:
CASE REPORT

1. INTRODUZIONE

2. CASO CLINICO

3. DISCUSSIONE

4. CONCLUSIONE

BIBLIOGRAFIA


18. - DISTRAZIONE VERONA SAFETY DEVICE

1. IL VERONA SAFETY DEVICE (VSD)

2. CORREZIONE CHIRURGICA DELLE MALPOS1ZIONI DEGLI IMPIANTI

3. IL VERONA SAFETY DEVICE (VSD)

4. LA COMPONENTISTICA DEL "VSD"

5. CASO 1

6. CASO 2

7. CASO 3

8. RISULTATI

9. DISCUSSIONE

BIBLIOGRAFIA


19. - DISTRAZIONE INTRA-ALVEOLARE

1. RIPRISTINO DELLA CRESTA ALVEOLARE CON IMPIANTI-DISTRATTORI

2. DESCRIZIONE DELL’IMPIANTO-DISTRATTORE

3. INDICAZIONI E PIANIFICAZIONE CHIRURGICA

3.1 Pazienti parzialmente edentuli
3.2 Pazienti edentuli

4. TECNICA CHIRURGICA

4.1 Tecnica chirurgica in caso di difetti localizzati della cresta alveolare
4.2 Tecnica chirurgica in caso di totale atrofia della mandibola edentula
4.3 Tecnica chirurgica in casi di totale atrofia della mascella edentula

5. PERIODO POSTOPERATIVO E DI DISTRAZIONE

6. PERIODO POSTDISTRAZIONE E TRATTAMENTO PROTESICO

7. RISULTATI DELLE TECNICHE DI DISTRAZIONE CON IMPIANTI DISTRATTORI

8. DISCUSSIONE

9. CONCLUSIONI

BIBLIOGRAFIA


20. - DISTRAZIONE ALVEOLARE PER L'AUMENTO DEL DIAMETRO TRAVERSO DEL PROCESSO ALVEOLARE

1. INTRODUZIONE

2. TECNICA CHIRURGICA: presentazione di un caso clinico

BIBLIOGRAFIA


21. - NAVIGAZIONE COMPUTERIZZATA IN CHIRURGIA PREPROTESICA ED IMPLANTARE ED USO DEGLI IMPIANTI ZIGOMATICI NELLE RICOSTRUZIONI PREPROTESICHE DEL MASCELLARE

1. INTRODUZIONE

2. IMPIANTI ZIGOMATICI

3. CHIRURGIA CON NAVIGAZIONE COMPUTERIZZATA

4. TECNICA CHIRURGICA

5. INSERIMENTO DI IMPIANTI ZIGOMATICI CON IL SUPPORTO DELLA NAVIGAZIONE COMPUTER ASSISTITA

6. DISCUSSIONE

BIBLIOGRAFIA


22. - GESTIONE DEL TESSUTO MOLLE PERI-IMPIANTARE ATTRAVERSO L'USO DI EPITELIO MUCOSO COLTIVATO

1.INTRODUZIONE

2. MATERIALI E METODI

2.1 Colture cellulari
2.2 Preparazione degli innesti
2.3 Congelamento e scongelamento
2.4 Procedura chirurgica per l'innesto della mucosa coltivata
2.5 Casistica clinica

3. RISULTATI

3.1 Epitelio coltivato
3.2 Valutazione clinica
3.3 Casi rappresentativi

4. DISCUSSIONE

BIBLIOGRAFIA


23. - INNESTO DI OSTEOBLASTI AUTOLOGHI

1. INTRODUZIONE

2. MATERIALI

2.1 Caratteristiche e proprietà della matrice ossea naturale deproteinizzata
2.2 Membrana riassorbibile in collagene

3. METODI

PROCEDURA PER L'OTTENIMENTO DEL MATERIALE IBRIDO A BASE DI OSSO ETEROLOGO BOVINO (BIO-OSS) E OSTEOBLASTI UMANI ADULTI

3.1 Tecnica di coltura di osteoblasti umani adulti ottenuti da campioni bioptici delle ossa mascellari
3.2 Saggio dell'attività della ALP
3.3 Analisi dell'attività di sintesi di DNA
3.4 Misurazione del contenuto proteico
3.5 Misurazione del contenuto di collagene di tipo I in vitro
3.6 Colorazione di Von Kossa dei depositi extracellulari di sali di fosfato di calcio
3.7 Risultati della coltivazione in vitro degli osteoblasti
3.8 Colture di osteoblasti primarie e secondarie
3.9 Espressione dell'ALP degli osteoblasti terziari incubati in DMEM-Min
3.10 Attività di sintesi di nuovo DNA negli osteoblasti terziari tenuti in DMEM-Min
3.11 Mineralizzazione della matrice extracellulare da parte degli osteoblasti terziari
3.12 Semina delle cellule su Bio-Oss
3.13 Risultati della proliferazione delle colture di osteoblasti umani all'interno della matrice dell’OEBD

4. CASI CLINICI

4.1 CASO 1
4.2 CASO 2
4.3 Risultati dopo inserimento del materiale ibrido (Bio-Oss più cellule osteoblastiche) nel pavimento del seno mascellare

5. DISCUSSIONE

BIBLIOGRAFIA


24. - PROSPETTIVE PER L'IMPIEGO DELLE PROTEINE MORFOGENETICHE NELLA CHIRURGIA OSSEA RICOSTRUTTIVA DEL DISTRETTO MAXILLO-FACCIALE

1. INTRODUZIONE

2. STUDI PRECLINICI SULLA RICOSTRUZIONE DELLA MANDIBOLA CON BMP

3. RISULTATI CLINICI DELL'UTILIZZO SULL'UOMO DELLA BMP RICOMBINANTE NEI DIFETTI DI CONTINUITÀ MANDIBOLARE

4. STUDI PRECLINICI SULL'USO DELLA RHBMP IN IMPLANTOLOGIA DENTALE

5. RAPPORTI SULL'USO CLINICO SUGLI ESSERI UMANI DELLA RHBMP

6. PROSPETTIVE FUTURE SULL'USO CLINICO DELLA BMP RICOMBINANTE IN CHIRURGIA MAXILLO FACCIALE

7. EFFETTO DELLA PROTEINA MORFOGENETICA OSSEA DI TIPO 3 SULLA DIFFERENZIAZIONE DI COLTURE DI OSTEOBLASTI UMANI ADULTI OTTENUTI DA ESPIANTI DI OSSA MASCELLARI

BIBLIOGRAFIA


25. - L'USO DI PRP (Plasma Ricco di Piastrine) OTTENUTE MEDIANTE TECNICA AGF IN CHIRURGIA ORALE: STUDIO COMPARATIVO CLINICO ED ISTOLOGICO IN RAPPORTO ALL'OSSO AUTOLOGO NEI RIALZI DI SENO MASCELLARE

1.INTRODUZIONE

2. MATERIALI E METODI

2.1 Tecnica chirurgica
2.2 Valutazione istologica

3. CASI CLINICI

3.1 Caso 1
3.2 Caso 2

4. RISULTATI

4.1 Risultati clinici
4.2 Risultati istologici

5. DISCUSSIONE

BIBLIOGRAFIA


26. - ASPETTI MEDICO-LEGALI

1. LA RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE

2. CONSENSO

3. CONSENSO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI

4. CONSENSO INFORMATO AD ANESTESIA E TRASFUSIONE

5. CONSENSO INFORMATO AD INTERVENTO DI ASPORTAZIONE NEOPLASIA DEL DISTRETTO CERVICO-ORO-MAXILLO-FACCIALE

6. CONSENSO INFORMATO ALL'APPLICAZIONE DI TECNICHE ESPANSIVE

7. CONSENSO INFORMATO AD INTERVENTO DI RIALZO DEL SENO MASCELLARE

8. CONSENSO INFORMATO AD INTERVENTO DI OSTEOTOMIA DI LE FORT I, OSTEOTOMIA MANDIBOLARE ED INNESTI. PRELIEVO OSSEO DA CRESTA ILIACA O DAL CAVO ORALE

9. CONSENSO INFORMATO AD INTERVENTO DI CHIRURGIA ORALE DI SPOSTAMENTO DEL NAI

10. CONSENSO INFORMATO AD INTERVENTO DI CHIRURGIA IMPLANTARE OSTEOINTEGRATA

11. CONSENSO INFORMATO AD INTERVENTO DI RIABILITAZIONE PROTESICA

12. NORME IGIENICO-COMPORTAMENTALI POST INTERVENTO DI CHIRURGIA ORALE E/O IMPLANTARE

13. CONSENSO INFORMATO A TRATTAMENTO SPERIMENTALE