Logo Centro Corsi Martina
Home page

ECM

EDIZIONI MARTINA S.R.L.
40126 Bologna - Via delle Belle Arti 17/E - Tel. 051.6241343 - Fax 051.545.514 - info@edizionimartina.com


Il carrello Ŕ vuoto
Autore Titolo Indice

 

Sei il visitatore numero

 




Prefazione
Indice
 

Parodontologia

CALANDRIELLO - CARNEVALE - RICCI

Pag. 684 - 1846 illustrazioni a colorii e b/n - brossura

ISBN 978-88-7572-038-X

FUORI CATALOGO

Prezzo scontato

65,00 €

Quantità


Prefazione

Più di quindici anni fa, la constatazione che non esisteva un volume di autori italiani che trattasse le malattie parodontali sotto ogni aspetto, mi spinse con entusiasmo alla elaborazione del “Compendio di parodontologia”; esso era il risultato di oltre 10 anni di studio e di pratica dedicati alla materia.

Il“Compendio” non aveva certamente, sin da allora, la pretesa di essere un trattato che considerava con esattezza ogni aspetto della parodontologia, ma piuttosto voleva rappresentare una sintesi delle conoscenze di allora sulle malattie parodontali, sulla loro genesi e sulla loro terapia; esso non voleva essere completo e soprattutto non pretendeva di essere considerato definitivo, poiché le conoscenze sull'eziopatogenesi e sulla terapia in particolare si sono andate completando ed aggiornando di continuo.

Comparsa nel 1970 la prima edizione, nel 1974 se ne rese necessaria una seconda ampliata e aggiornata. Il ringraziamento di allora a tutti gli Amici e Colleghi che favorevolmente accolsero il "Compendio" e che, con la loro approvazione, avevano dato un senso alla mia fatica, è ancora più valido oggi, dopo che anche la seconda edizione è ormai esaurita da molto tempo.

Nel frattempo sempre più numerosi sono apparsi volumi di parodontologia tradotti dalla lingua inglese; testi validissimi e fondamentali in origine, perdevano parte del loro valore per una traduzione non sempre scorrevole e comprensibile. Ciò ha rappresentato un ulteriore motivo che mi ha spinto a rimettermi al lavoro per elaborare una moderna revisione della parodontologia, aggiornata, ampliata e iconograficamente dimostrativa e completa.

Ho ritenuto utile, per un valido aggiornamento della materia che oggigiorno va rivalutata anche sotto molti nuovi aspetti, avvalermi del prezioso aiuto dei colleghi Dott. Gianfranco Carnevale e Dott. Giano Ricci, giovani ed esperti parodontologi, reduci entrambi da un lungo soggiorno di studio presso la Boston University, che senza dubbio rappresenta la Scuola nordamericana più nota nel mondo per lo studio della parodontologia.

Un ringraziamento particolare anche all'amico Dott. Gianfranco Di Febo che, avvalendosi delle sue profonde conoscenze della materia, si è gentilmente prestato a rivedere quei capitoli, complementari ma indispensabili allo studio della parodontologia, che riguardano la neurofisiologia dell'occlusione, il molaggio selettivo e la protesi parodontale.

Siamo grati al dott. Morris Ruben, Chairman del Dipartimento di Parodontologia della Boston University, per averci cortesemente e generosamente fornito gran parte del materiale istologico riportato nel volume.

Infine all'Editore e alla sua organizzazione và il nostro plauso per l'aver saputo concretizzare questo non indifferente lavoro con alta professionalità.

Pur essendosi corposamente ampliato, lo scopo di questo nuovo volume rimane comunque immutato: esso da una parte vuole rappresentare semplicemente, ma in modo completo, un mezzo di consultazione per l'odontostomatologo pratico, mentre dall'altra intende fornire agli Specializzandi in Odontostomatologia e agli Studenti del nuovo Corso di Laurea in Odontoiatria un testo, tutto italiano, sul quale iniziare lo studio della parodontologia, materia di base di tutta l'odontoiatria. Per coloro che volessero approfondire lo Studio di qualche argomento, alla fine di ogni capitolo viene riportata una bibliografia aggiornata e riferita ad ogni articolo accennato, seppur brevemente, nel testo.

La parodontologia rappresenta una delle branche dell'odontoiatria moderna; essa è rapidamente cresciuta per merito di quei pionieri che hanno studiato le sue basi biologiche ed eziopatogenetiche riferendole poi all'attività clinico-terapeutica; i progressi che la parodontologia ha fatto negli ultimi 40-50 anni ha permesso di rendere tutta l'odontoiatria una scienza molto più esatta, di modo che essa ormai non viene più considerata, come in passato, una materia unicamente empirica: in effetti una volta l'odontoiatria si identificava praticamente con la protesi: i denti venivano estratti per la carie oppure cadevano “per la piorrea”, ritenuta incurabile, e venivano man mano sostituiti, come se tale processo rappresentasse una normale evoluzione dell'apparato masticatorio. Oggi la vita umana media si è notevolmente allungata e le esigenze dell'uomo moderno sono enormemente aumentate: ci si trova così nella necessità di dover conservare molto più a lungo, e possibilmente per tutto l'arco della vita, la dentatura naturale. La natura lo consente, ma solo se vengono seguiti certi canoni di prevenzione e di conservazione che riguardano non solo i denti ma soprattutto i loro tessuti di sostegno, che devono perennemente essere mantenuti in buona salute.

Il progresso delle conoscenze di tutto il sistema stomatognatico ha fatto sì che ormai unanimemente si riconosca alla parodontologia il ruolo di materia fondamentale di base, che amalgama e integra le varie branche dell'intera odontoiatria: infatti nessuna fase terapeutica odontostomatologica può permettersi di ignorare e di astrarsi dalla problematica parodontale; sia il dentista generico che l'ortodontista, ma anche il protesista, il conservatore e il chirurgo orale non possono scindere la loro attività clinico-terapeutica da conoscenze di parodontologia. In breve, a mio avviso, la parodontologia non può e non deve essere considerata solo una semplice specialità della moderna odontoiatria, ma essa deve rappresentare la matrice, la base insostituibile su cui tutta l'odontoiatria può muoversi e quindi continuamente progredire. La sua importanza è dimostrata dall'enorme numero di ricerche eseguite in tutto il mondo in questo settore, dalle decine di riviste periodiche internazionali che si interessano unicamente o prevalentemente di parodontologia, dalla continua comparsa di trattati e monografie e, infine, dall'inesauribile susseguirsi di corsi di aggiornamento sulla materia, che tendono a supplire a una vetusta mancanza di informazione più qualificata.

Nel quadro invece dell'attività pratica è, a nostro avviso, giustificato l'indirizzo che, da ormai qualche decennio a questa parte, va affiorando circa una superspecializzazione, fenomeno però che si verifica anche per altre branche dell'odontoiatria, come l'ortodonzia, l'endodonzia, la chirurgia maxillo-facciale, ecc.; tale indirizzo è in rapporto ad una sempre più moderna prassi diagnostico-terapeutica che richiede spesso procedimenti professionali improntati a conoscenze, tecniche ed attrezzature sempre più perfette ed adeguate.

Però, a salvaguardia dell'unità dell'odontoiatria, neonata degli studi universitari italiani, scontato il presupposto, di una preparazione biologica di base, è necessario precisare che una superspecializzazione unicamente parodontologica non può e non deve intendersi se non come un ulteriore perfezionamento di una precedente e completa informazione, dottrinale e pratica, di tutta l'odontoiatria; in breve oggi non è ammissibile che il parodontologo non possieda quelle conoscenze odontoiatriche, anche specialistiche, che gli permettano la comprensione di ogni problematica della materia; la mancanza di queste conoscenze, e ciò purtroppo lo si nota talvolta, si riflette poi negativamente sulla stessa preparazione superspecialistica.

Noi siamo fermamente convinti che il nuovo Corso di Laurea in Odontoiatria possa, col tempo, portare quei necessari risultati in tema di preparazione della futura classe odontoiatrica italiana e speriamo che le successive, auspicabili Scuole di Perfezionamento POSt-laurea possano poi completare la formazione di gruppi di studiosi, indispensabili anche per rinnovare la categoria dei docenti.

MARCELLO CALANDRIELLO

Indice

CAPITOLO 1
Nomenclatura-Terminologia


CAPITOLO 2
Anatomia ed istologia dei tessuti parodontali

La gengiva
L'attacco epiteliale
La gengiva aderente
Istologia della gengiva
Le fibre gengivali
Vascolarizzazione della gengiva
Il parodonto profondo
Il legamento parodontale
Fibre del legamento
Il cemento
L'osso alveolare
Il parodonto nel bambino
Bibliografia


CAPITOLO 3
Cenni di fisiologia dell'apparato Stomatognatico (a cura del Dott. G. DI FEBO)

Determinanti dei movimenti mandibolari
Occlusione fisiologica
Occlusione patologica
Tipi di occlusione
Movimenti della mandibola
Asse cerniera
Schema di Posselt
Movimento di Bennett
Curva di Spee
Curva di Wilson
Occlusione centrica
Relazione centrica
Articolazioni temporo?mandibolari
Muscoli masticatori
Bibliografia


CAPITOLO 4
Eziologia delle malattie parodontali

Fattori eziologici locali

Placca batterica
Tartaro
Microbiologia del cavo orale
Trauma occlusale
Parafunzioni
Abitudini viziate
Errato spazzolamento
Intasamento del cibo

Fattori eziologici generali

Bibliografia


CAPITOLO 5
L’epidemiologia della malattia parodontale

Indici epidemiologici
Indici irreversibili
Indici reversibili
Indici misti
Correlazioni
Distribuzione geografica
Bibliografia


CAPITOLO 6
Patogenesi della malattia parodontale

Infiammazione acuta
Infiammazione cronica
Lesione incipiente
Lesione iniziale
Lesione stabilizzata
Lesione grave
Meccanismi patogenetici

Linfociti T e B
Linfochine
Prostaglandine
Immunoglobuline

Immunologia e malattia parodontale
Bibliografia


CAPITOLO 7
Classificazione delle malattie parodontali

Bibliografia


CAPITOLO 8
Semeiologia, diagnosi, prognosi e piano di trattamento delle malattie parodontali

Anamnesi generale
Anamnesi stomatologica
Esame clinico

Sondaggio
Fluido crevicolare
Mobilità
Cartella clinica

Esame funzionale
Esame radiologico
Prognosi
Piano di trattamento
Bibliografia


CAPITOLO 9
Clinica ed anatomia patologica delle malattie parodontali

Gengivite

Bibliografia

Gengivite ulcero-necrotica

Bibliografia

Gengiviti desquamative

Bibliografia

Ascesso parodontale

Bibliografia

Ipertrofie gengivali

Gengivite da dintoina
Epulidi
Gengivite ipertrofica idiopatica
Bibliografia

Parodontite

Tasche sopraossee
Tasche infraossee
Bibliografia

Parodontite giovanile

Bibliografia

CAPITOLO 10
La preparazione iniziale

Principi di igiene orale

Agenti rivelatori
Spazzolini
Tecniche di spazzolamento
Il filo interdentale
Stuzzicadenti
Stimolatori
Dentifrici
Collutori
Motivazione

Detartrasi e levigatura delle radici

Affilatura degli strumenti

Curettage
Ortodonzia nel paziente parodontale
Fissazioni provvisorie
Bibliografia


CAPITOLO 11
Strumentario, materiali, suture e tecniche per sutura

Strumentario
Cemento chirurgico
Materiali e tecniche di sutura
Bibliografia


CAPITOLO 12
La chirurgia gengivale

Gengivectomia e gengivoplastica
Il lembo palatino assottigliato
E. N. A. P.
Il lembo di Widman modificato
Bibliografia


CAPITOLO 13
La chirurgia muco-gengivale

Introduzione e sviluppo storico
Interventi a lembo
Il lembo di Widman
Il lembo con riposizione apicale
Interventi sul frenuli
Il lembo con riposizione apicale (alla cresta)
Il lembo multipapillare
Il lembo con riposizione laterale
Il lembo ruotato
Il lembo bipapillare
Gli innesti liberi
La ricostruzione della gengiva in presenza di recessioni gengivali
Bibliografia


CAPITOLO 14
Chirurgia ossea

La terapia chirurgica delle tasche infraossee
Classificazione dei difetti ossei
Chirurgia ossea resettiva
Tecniche di ostectomia
Terapia del cratere osseo
Lesioni ossee retromolari. Il cuneo distale
Tecnica della conservazione delle Fibre
Chirurgia ossea ricostruttiva
Innesti ossei autogeni
Innesti omologhi
Innesti eterologhi
Innesti sintetici
Considerazioni conclusive sugli innesti ossei
Bibliografia


CAPITOLO 15
La terapia delle lesioni interradicolari dei molari

Lesioni di origine endodontica
Lesioni da trauma occlusale
Lesioni da parodontite
Lesioni da eziopatogenesi combinata
Bibliografia


CAPITOLO 16
Il trauma da occlusione e la sua terapia mediante molaggio selettivo (a cura del Dott. G. DI FEBO)

Il trauma da occlusione
Il molaggio selettivo
Considerazioni conclusive
Bibliografia


CAPITOLO 17
La protesi nella malattia parodontale (a cura del Dott. G. DI FEBO)

Diagnosi e piano di trattamento
Piano di trattamento preliminare
Piano di trattamento definitivo
Preparazione differenziata
Provvisori
Bibliografia